Bar Sportsocietà

Max Allegri: “Serenità totale alla Juve” e Antonio Cassano attacca Cr7: “Che problemi hai?”

La Juventus deve battere assolutamente il Genoa per non perdere altro terreno dal quarto posto

(continua dopo la pubblicità)

 

Vigilia di Juventus – Genoa, sfida importante per i bianconeri che inseguono, come Manna dal Cielo, il quarto posto, mentre Napoli, Milan, Atalanta e Inter corrono e sembrano fare, nonostante tutto, un torneo a parte. Intanto, fanno notizia le dichiarazioni di mister Allegri, trainer juventino e l’attacco di Cassano a Cr7…

Già, nella sua conferenza stampa di vigilia della sfida contro il Genoa, il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri ha risposto anche a una domanda sulle indagini che sono in corso nei confronti del club bianconero: “La serenità che c’è nell’ambiente è totale. Dobbiamo cercare solo di vincere le partite e fare un filotto. De resto non devo essere io a commentare, ci pensa la società a emettere comunicati in merito a quello che sta succedendo”.

Antonio Cassano invece è tornato a parlare di Cristiano Ronaldo (autoinfortunatosi al ginocchio per via della sua esultanza ormai mitica). Nell’ultima puntata della BoboTv in diretta su Twitch, l’ex giocatore barese ha svelato un retroscena che lo vede protagonista insieme al campione portoghese che ha lasciato la Juventus ad agosto. Secondo la ricostruzione dei fatti di Cassano, Cr7 gli avrebbe inviato dei messaggi su Whatsapp dopo una puntata del suo programma in cui l’attaccante era stato sminuito nel paragone con il brasiliano Ronaldo Nazario.

“Ronaldo mi ha scritto, Cristiano Ronaldo, dicendomi di avere più rispetto di lui, per quello che aveva vinto, per i gol che aveva fatto. Io non ho paura di dire la verità, affronto il mondo intero, dal Papa all’ultimo di questa Terra. Ho chiamato Buffon per chiedergli come avesse il mio numero e mi ha risposto che lui l’aveva girato all’addetto stampa che l’ha passato a Ronaldo per dirmi che lui ha fatto 750 gol e io solo 150. Io dico, caro Cristiano, hai tutto, vivi sereno e rilassato. Prendi esempio da Messi, se ne sbatte di tutto e tutti. Invece di mandare il messaggio a me. Gigi e Chiellini lo sanno bene che mi ha fatto imbufalire. Ma come sei messo? Che problemi hai?”

 

Così parlò il Cassano nazionalpopolare. Ora palla al campo.

 

Stefano Mauri

(continua dopo la pubblicità)
I nostri ebook blank
(continua dopo la pubblicità)

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie