Bar Sportsocietà

Kulusevski possibile contropartita per portare Vlahovic alla Juve? I bianconeri ci provano

Ma la Premier e la Liga spagnola fanno sul serio per la punta della Fiorentina e per Tchouameni

 

Dunque Dusan Vlahovic, dopo il no al rinnovo con la Fiorentina, potrebbe lasciare i viola già nel mercato di gennaio. Ne è certo, o meglio, così sostiene il Corriere dello Sport  che spiega come però il presidente Rocco Commisso non abbia alcuna intenzione di concedere sconti ai tanti club interessati. Tradotto: il serbo può partire ma solo alle condizioni dettate dalla Fiorentina, altrimenti c’è pure la possibilità che possa restare in viola fino al 2023 per poi partire a zero.

La base di partenza non cambia rispetto al recente passato: 75 milioni di euro. Solo così il presidente della Fiorentina si metterà a trattare.Dovesse scatenarsi l’asta sarebbero favoriti i club di Premier League, leggi Liverpool, Manchester City e Tottenham (ma Fabio Paratici in questo caso ha smentito), anche se Juventus e Atletico Madrid ci stanno lavorando da più tempo. Richiesta d’ingaggio? 6 milioni netti a stagione più ricca commissione per l’agente.

Pur di arrivare al serbo, scrive il quotidiano, la Juventus potrebbe addirittura sacrificare Dejan Kulusevski, giocatore sul quale proprio la Fiorentina ci starebbe facendo un pensierino. E per qualcuno, lo stesso Vlahovic avrebbe messo i bianconeri in cima alle proprie preferenze.

Intanto l’obiettivo dei bianconeri, già per il mercato di gennaio, è quello di mettere al fianco di Manuel Locatelli un altro giocatore di assoluto livello che abbia fisico e sostanza. Secondo La gazzetta dello Sport e Tuttomercatoweb, l’identikit in questo senso risponde al nome di Aurelien Tchouameni. Allegri, Cherubini e Arrivabene lo hanno visto direttamente allo Stadium in occasione della semifinale di Nations League fra Belgio e Francia e i pareri sono più che positivi. Lo spazio per il francese del Monaco potrebbe essere fatto con la cessione di Aaron Ramsey che  pare si stia convincendo a dire addio alla Juventus.

Ma su Tchouameni fanno sul serio Chelsea e Liverpool: la concorrenza non manca.

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button