Casazza ReportCulturesocietà

La rassegna cinematografica imperdibile di Joe Denti

Fronte del Blog seguirà il ciclo di proiezioni

Sarzana, mia città natale, ha il privilegio di annoverare tra i suoi cittadini acquisiti  il più brillante e originale esperto italiano di cinema – lui ama definirsi “narratore di storia del cinema” -, che ha colto l’occasione per proporre un “cineforum” speciale nella storica sala cittadina, il Cinema Italia, dove le rassegne cinematografiche di qualità sono sempre state di casa.

Joe Denti – qui un’intervista in cui parla di sé  grande innamorato prima ancora che grande competente della “settima arte”, da sempre è convinto che il passaggio al  cinema a colori non abbia fatto perdere nulla della loro bellezza e godibilità alle grandi pellicole dell’epoca del bianco e nero.  Questa sua convinzione ha trovato conferma nel successo ottenuto dal ciclo “Un sogno Bianco & Nero”  da lui realizzato per Retecapri qualche anno fa.

Nel prossimo mese di ottobre Denti riprenderà il felice esperimento al Cinema Italia di Sarzana.

Per chi come me ricorda ancora il mitico cineforum che si teneva negli anni 70 in quella sala, con la conduzione di Ariodante Petacco – appuntamento che ha permesso ai sarzanesi di conoscere e approfondire dal punto di vista estetico e contenutistico i migliori film che allora uscivano nel mondo – non può che trovare l’iniziativa  emblematica.

Sotto l’egida di Denti, e con la sua partecipazione in qualità di appassionato intrattenitore – crediamo che lui preferisca  questa definizione  a quelle di presentatore o conduttore -, il Cinema Italia proporrà ogni giovedì alle ore 21.15  i seguenti intramontabili classici:

  • 7 ottobre: CASABLANCA (1942) di Michael Curtiz, con Humphrey Bogart e Ingrid Bergman;
  • 14 ottobre: GILDA (1946) di Charles Vidor, con Rita Hayworth e Glenn Ford;
  • 21 ottobre: LA GRANDE GUERRA, (1959) di Mario Monicelli, con Vittorio Gassman e Alberto Sordi;
  • 28 ottobre: UN MALEDETTO IMBROGLIO (1959) di Pietro Germi, con Claudia Cardinale e Franco Fabrizi.

Dopo ogni proiezione Fronte del Blog dedicherà un post di approfondimento a ciascuno dei film.

Rino Casazza 

Guarda gli ultimi libri di Rino Casazza – QUI

Due parole su questo sito blank

Rino Casazza

Rino Casazza è nato a Sarzana, in provincia di La Spezia, nel 1958. Dopo la laurea in Giurisprudenza a Pisa, si è trasferito in Lombardia. Attualmente risiede a Bergamo e lavora al Teatro alla Scala Di Milano. Ha pubblicato un numero imprecisabile di racconti e 15 romanzi che svariano in tutti i filoni della narrativa di genere, tra cui diversi apocrifi in cui rivivono come protagonisti, in coppia, alcuni dei grandi detective della letteratura poliziesca. Il più recente è "Sherlock Holmes tra ladri e reverendi", uscito in edicola nella collana “I gialli di Crimen” e in ebook per Algama. In collaborazione con Daniele Cambiaso, ha pubblicato Nora una donna, Eclissi edizioni, 2015, La logica del burattinaio, Edizioni della Goccia, 2016, L’angelo di Caporetto, 2017, uscito in allegato al Giornale nella collana "Romanzi storici", e il libro per ragazzi Lara e il diario nascosto, Fratelli Frilli, 2018. Nel settembre 2021, è uscito "Apparizioni pericolose", edizioni Golem. In collaborazione con Fiorella Borin ha pubblicato tre racconti tra il noir e il giallo: Onore al Dio Sobek, Algama 2020, Il cuore della dark lady, 2020, e lo Smembratore dell'Adda, 2021, entrambi per Delos Digital Ne Il serial killer sbagliato, Algama, 2020 ha riproposto, con una soluzione alternativa a quella storica, il caso del "Mostro di Sarzana, mentre nel fantathriller Al tempo del Mostro, Algama 2020, ha raccontato quello del "Mostro di Firenze". A novembre 2020, è uscito, per Algama, il thriller Quelle notti sadiche.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button