Salutesocietà

Il dottor Maurizio Borghetti: “Incomprensibili le posizioni di Salvini e della Meloni”

Il medico radiologo ribadisce l'importanza di vaccinarsi contro il maledetto virus

 

Chiaro, diretto, fuori dal coro e trasversale, il dottor Maurizio Borghetti, medico radiologo (di campagna come dice lui) presso l’ospedale Maggiore di Crema, volontario nella somministrazione dei vaccini e SocialInformatore da trincea, ecco è tornato a sottolineare l’importanza di vaccinarsi.

L’ultimo report dell’Istituto superiore della sanità è chiaro. 
Degli ultimi 25500 nuovi positivi 21mila non erano vaccinati
Dei 2360 nuovi ricoveri degli ultimi 30 giorni 1880 non erano vaccinati e 240 avevano ricevuto solo 1 dose. 
Per un buon buon numero dei rimanenti non erano trascorsi i 15 giorni dalla II dose.
Dei 175 nuovi pazienti con grave polmonite e necessità di T.I. (terapia intensiva) 147 non erano/sono vaccinati e 21 ha ricevuto solo I dose.
Questo dovrebbe essere sufficiente a convincere tutti a vaccinarsi, insieme al fatto che occorre arrivare al più presto al 70-80% dei vaccinati per scongiurare altre disgrazie non sopportabili.
Ho detto dovrebbe. Se non bastasse, ben venga tutto ciò che può stimolare alla vaccinazione, utilizzo del Greenpass compreso visto che in Francia è servito e il gioco vale la candela. Abituato a dire quello che penso e non a fare nomi, ma i cognomi, per me risultano incomprensibili le posizioni al riguardo di Meloni e Salvini e faccio questi esempi soprattutto in quanto influenti sulla opinione della gente.
Qui si va avanti, senza se, senza ma e, ci auguriamo, senza soste nella guerra al bastardo. Vi assicuro che è molto meglio ci incontriamo qui che in Ospedale. Passaparola 
Senza mai perdere la fiducia che… 
Dai Burdèl che ghe la fèm
Così postò sulla sua pagina Facebook il DocRock d’Italia Maurizio Borghetti
Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button