Bar Sportsocietà

Il Napoli vuole Allegri e il Max è tentato. Il Parma tra Pirlo (c’è pure il Monza), Cannavaro e Pippo Inzaghi

Ci siamo è il momento delle decisioni che contano: via al valzer degli allenatori

Per la serie … clamoroso, ma non troppo quindi, il sogno, mostruosamente proibito, per la panchina del Napoli del presidentissimo Aurelio De Laurentiis è Massimiliano Allegri, bravissimo trainer livornese, sospeso, in queste intense giornate d’inizio calciomercato, (appunto) tra Napule, Real Madrid, Juventus e udite, udite … Milan e Inter. Questione comunque di ore, poi finalmente scopriremo il destino del livornese Max, allenatore prontissimo a tornare in giuoco.

E al Napoli, qualora Allegri (in caso contrario le nomination in ballo rispondono ai nomi di Spalletti, Simone Inzaghi, Sarri, Garcia e Conceicao) sbarcasse all’ombra del Vesuvio, per puntare veramente allo Scudetto basterebbero pochi, pochissimi ritocchi. Scommettiamo?

Pure per la Juve comunque sono giorni calienti: in ballo sulle sponde bianconere del Po ci sono i futuri assetti societari, tecnici e dirigenziali. Giovedì 27 maggio, dopo l’incontro con gli azionisti, ne sapremo di più, soprattutto capiremo se Pirlo (ipotesi remota assai) resterà al suo posto o se sarà sostituito da Zidane (costa tanto), dallo stesso corteggiatissimo Allegri, Gasperini (all’Atalanta seguono Juric e Sarri), da Gattuso (garba assai alla lazio il Rino nazionalpopolare) o da Simone Inzaghi.

Nel frattempo il Monza, deluso dal mancato approdo in serie A, studia da vicino le mosse di Pirlo, col Parma orientato su Pippo Inzaghi (Andrea Pirlo e Cannavaro rimangono ipotesi vive) e la Fiorentina pronta a chiudere con Fonseca.

 

Stefano Mauri 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button