Salutesocietà

Stefania Bonaldi, sindachessa di Crema: “Ecco cosa penso dei vaccini”

In Lombardia la campagna vaccinale contro il Coronavirus procede tra intoppi e rallentamenti

 

In Lombardia, regione colpita duramente dal maledetto virus, la campagna vaccinale procede tra molti problemi. Sulle frequenze televisive di La7, a Pasquetta, la sindachessa di Crema (città in provincia di Cremona tra le più tormentate al mondo dal Covid 19) Stefania Bonaldi è intervenuta per dire la sua in merito ai vaccini. Ecco il suo post Facebook…

Stamane (lunedì di Pasquetta 2021, 5 aprile, ndr) diretta di La7 con “L’Aria che tira” dal centro vaccinale di Crema, dove oggi, come nel resto d’Italia si vaccina, anche se con misure più contenute, in attesa della fornitura massiva dei vaccini.
Si stanno vaccinando in particolare i cittadini delle categorie fragili, in cura presso strutture sanitarie pubbliche o private, che vengono chiamati direttamente dalla Asst e ancora gli over80.
A proposito degli over80, nuova precisazione sulle modalità di somministrazione della prima dose per chi non l’ha ancora ricevuta, che rettifica quanto comunicato dalla Regione in precedenza.
Chi si era già registrato sulla piattaforma Aria e non è ancora stato convocato, potrà presentarsi liberamente tra il 7 e l’11 aprile in un centro vaccinale per ricevere la prima dose.
Chi non si era invece ancora prenotato, non potrà accedere direttamente al centro vaccinale ma potrà prenotarsi dal 7 aprile sulla nuova piattaforma di Poste Italiane e verrà vaccinato dopo l’11 aprile.
In ogni caso in Comune a Crema abbiamo messo a  disposizione la mail:
comunicazione@comune.crema.cr per segnalare gli over80 che non hanno ancora avuto convocazione o non abbiano ancora aderito e vogliano farlo, specificando Nome e Cognome, Data di Nascita, Residenza, Numero di telefono di riferimento e se sia stata fatta richiesta o meno di vaccinazione al domicilio.
Così postò sulla sua pagina Facebook il sindaco di Crema Stefania Bonaldi.
Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button