Salutesocietà

Il tremendo mese di marzo, causa il maledetto virus, a Crema e nel Cremasco visto dal dottor Maurizio Borghetti

Il medico radiologo romagnolo - cremasco fa il punto della situazione e invita ad alzare la mascherina

 

Maurizio Borghetti, medico radiologo presso l’ospedale Maggiore di Crema (Cremona) in lotta contro il maledetto virus dal febbraio 2020, ma soprattutto informatore squarciante, ecco ha così raccontato, via social lo scorso, tremendo, mese di marzo…

Nel mese di Marzo da queste parti (Crema e Cremasco) abbiamo rilevato 407 Tac positive per polmonite Covid-19, con una media di 13 al giorno in altrettanti pazienti dei Comuni del Cremasco più Soresina, in età variabile da 11 a 94 anni con media di 65 anni (10 anni di meno che a nov-gennaio).
138 (il 34%) avevano/hanno almeno 1/3 dei 2 polmoni colpiti. Come già detto, grosso modo corrisponde alla indispensabile necessità di ricovero e ventilazione e tale incidenza ha comportato/comporta un impegno di più della metà dei posti del nostro Ospedale.
Per EMA (l’agenzia europea controllore dei farmaci) non ci sono dati significativi sul nesso causa-effetto vaccino-trombosi e nemmeno casi dimostrati di causa-effetto trombotico tra vaccini anti SARS-CoV-2 e contraccettivi (si fatica dunque a capire la decisione della Germania). Comunque, restando prudentissimi, pur in assenza di dimostrazioni effettivamente accertate, il rischio della vaccinazione viene dato da FDA (ente regolatore del farmaco degli USA) a 0,00003% cioè 3 su 10milioni di persone. Il rischio tromboembolico di chi assume contraccettivi è di 3-9 ogni 10mila donne all’anno. Il rischio di Covid impegnativo nel solo mese di marzo nel Cremasco è stato di circa 1 su 1000 abitanti…. Si fa presto a fare i conti e capire il problema.
I vaccini arrivano e siamo in tanti volontari che dedichiamo gratuitamente il nostro tempo libero 7 giorni su 7…per cui già in questi giorni e ancora di più da settimana prossima in poi riusciamo ad attivare nuove linee di vaccinazione al Tribunale aumentando considerevolmente il numero di vaccinati al giorno. Come ha giustamente riportato la Sindaca Stefania Bonaldi nella sua pagina Facebook è possibile per gli over 80 non ancora convocati far riferimento al Comune e, sempre in un post della stessa Sindaca c’è il link per le prenotazioni della fase 2 (65 – 79 anni e patologici-fragili) che sta per iniziare.
Qui non si molla di 1 cm e contiamo di mettere in sicurezza al più presto il territorio restituendo non solo una vita più normale ma anche il lavoro e la speranza a chi ne è stato privato.
P.s. Se tirate giù la mascherina e parlate vicino, anche se siete all’aperto non è probabile ma è sicuro che vi infettate. Spero di aver reso l’idea.
Dai Burdèl che ghe la fèm …
Così postò via Facebook il dottor Maurizio Borghetti
Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button