EconomyItaliaPoteri

Matteo Salvini e la rivolta dei suoi follower: “Non ti crediamo più”

Da quando Matteo Salvini ha spacciato per “pace fiscale” la mera cancellazione di crediti inesigibili di dieci e vent’anni fa e ha esultato per le briciole previste dal Dl Sostegni, ogni suo post su economia e riaperture viene azzannato dai suoi stessi follower

 

L’ultimo sondaggio di Nando Pagnoncelli di Ipsos, mostrato a DiMartedì, racconta la caduta libera della Lega in Lombardia con un -7%. Dicono sia colpa della gestione poco brillante della Regione sulle vaccinazioni. Ma probabilmente non è solo così.

Da quando infatti Matteo Salvini ha spacciato per “pace fiscale” la mera cancellazione di crediti inesigibili di dieci e vent’anni fa (GUARDA) e ha esultato per le briciole previste dal Dl Sostegni, ogni suo post su economia e riaperture viene azzannato dai suoi stessi follower.

Per averne conferma basta dare un’occhiata ai suoi ultimi interventi su Facebook. E forse non è un caso che tanti di essi siano dedicati alla cronaca o ad attacchi politici, perché quando invece si tratta di un post sull’economia e sulle riaperture, il suo popolo, che si sente ingannato, mostra i denti.

La Pace Fiscale con trucco su cui tutti tacciono (a partire dai giornali)

 

Un esempio? Mercoledì il senatore scrive entusiasta: «Buongiorno Amici. Intervento del presidente Draghi ora qui in Senato, l’applauso più lungo quando pronuncia la parola “riaperture”, a partire da scuole e attività economiche e sociali. Bene.» Ma la reazione dei suoi non è quella che ci si aspetta. I commenti in evidenza di Facebook raccontano la rabbia dei leghisti.

Risponde Daniele L. «Dicci la verità Senatore, fino al prossimo anno saremo costretti ad aperture in base ai colori com’è stato fino ad adesso. Non lo vuoi e non lo puoi ammettere, vero?». E sono 103 like.

Gli fa eco Martina C. «Solo parole siamo stanchi, stanchi di essere presi in giro e non solo per i ristori, soprattutto per l’incompetenza che permane nel ministero della salute, nonostante la sentenza del tar sulle concesse e valide cure domiciliari e il fallimento mortale di Tachipirina e vigile attesa, Speranza insiste a non cambiare i protocolli e se mal curati i pazienti covid devono ricorrere quando ormai è troppo tardi all’ospedalizzazione, quindi aumento dei morti e lockdown infiniti, se non ci ucciderà il virus, ci state uccidendo voi con le vostre regole dittatoriali, ognuno di voi politici di dx di sx di centro siete responsabili delle sorti di questo paese e delle sorti degli italiani». E 108 like.

Marisasa’ aggiunge: «Quando esattamente ?? Così per sapere … perché e’ un anno che va avanti così … mah … non sono molto fiduciosa … vedremo!». 130 like.

E ancora Fede F. «Ah… lo applaudite pure al distruttore della piccola e media impresa italiana? Credimi, meglio se continui a postare gli illuminati pensieri della Zanicchi e Briatore…fai più bella figura». 274 like.

Gabriella G.: «Dall’alto dei vostri 20000 euro mensili potete anche applaudire, ma il popolo non è più bue…. ce ne siamo accorti che tutto è peggio di prima». 336 like.

Martina M.: «La politica gioca con la vita delle persone. Questo gioco è durato troppo. Draghi deve dare un segnale concreto. Dimostri nei fatti, e lo dimostri la maggioranza che lo sostiene, che la libertà dell’individuo è un diritto inviolabile in una democrazia occidentale». 476 like.

AstraZeneca, per l’Ema è tutto ok. Ma avete letto il consenso informato? Ecco come fermare il panico da vaccinazione…

 

Insomma, una debacle. Il Capitano insiste. E giovedì annuncia: «Siamo impegnati perché aprile sia il mese della Rinascita, delle riaperture, del rilancio. Il sostegno più efficace è la ripresa del lavoro: gli Italiani hanno tenuto duro un anno, si meritano il ritorno alla Vita».


Ma gli va male ancora una volta.

Dai commenti più votati, ecco il consiglio “saggio” di Francesco, con 164 like: «Un consiglio. Evita proclami. Evita di farti trascinare nello spernacchio che già avvolge la sinistra. Parla a cose fatte, non con proclami e previsioni che si rivelano sbagliate. Abbiamo già avuto conte e il PD che ne hanno sparate grosse. Ti stimo, per questo meno appari coi proclami, meglio é se non vuoi essere incluso nella rabbia popolare».

Ed è solo l’inizio. Miriam L.: «Ma se hanno detto che fino al 3 maggio non c’è nemmeno una zona gialla ma chi volete prendere in giro…» 195 like.

Maria Concetta P. «Decreto sostegno uguale a decreto aiutati che Dio ti aiuta perché se invece del 30% hai avuto una perdita del 29% nn ti spetta nulla». 203 like.

Antonella T.: «Non ci crediamo più …. Siamo sempre solo all’inizio». 222 like.

Ed è un crescendo continuo di critiche.

Luca M. sogna la rivolta: «Le notizie che arrivano non vanno in tal senso. Io mi sono stufato di assistere alla distruzione del Paese, se non saranno revocate gradualmente le restrizioni dopo Pasqua auspico che il popolo si svegli e si faccia sentire CON OGNI MEZZO, LECITO O NO. Ho sempre sostenuto la lega ma voglio vedere i fatti». 425 like.

E Andrea F. si preoccupa del buon nome del senatore: «Speriamo che sia la volta buona, scrivendo post di questo tipo ne va anche della tua reputazione». Risultato: 443 like.

Oggi Salvini ci riprova. E annuncia sicuro: «È impensabile tenere chiusa l’Italia anche per tutto il mese di aprile. Nel nome del buonsenso che lo contraddistingue – e soprattutto dei dati medici e scientifici – chiediamo al presidente Draghi che dal 7 aprile, almeno nelle regioni e nelle città con situazione sanitaria sotto controllo, si riaprano (ovviamente in sicurezza) le attività chiuse, a partire da ristoranti, teatri, palestre, cinema, bar, oratori, negozi. Qualunque proposta in Consiglio dei Ministri e in parlamento avrà l’ok della Lega solo se prevederà un graduale e sicuro ritorno alla vita.»

Ma il clima si fa sempre più teso.

Emanuela R.: «Ma noi parrucchieri che siamo chiusi sa quasi un mese (Marche) e non abbiamo ricevuto niente però dobbiamo pagare affitti bollette ecc. Cosa dobbiamo fare? Ci avete deluso TUTTI!!!». 166 like.

Pasquale S.: «Alle parole però devono seguire i fatti, altrimenti questo governo dei fantomatici migliori si rivelerà semplicemente un Conte-ter con Draghi e una parte, ahimè, della destra complice di queste misure insensate». 224 like.

Eleonora M.: «Scusa perché non grida più come quando stava conte? Comoda la poltrona vero Salvini… sei proprio un falso mi auguro che chi ancora ti crederà si svegli». 237 like.

Simona C: « La pazienza si sta esaurendo… Siamo allo stesso punto di un anno fa cosa cavolo è cambiato? Che la gente non lavora più e l’economia è allo stremo e noi italiani ci siamo rotti le palle… Le restrizioni tra Conte e Draghi servono solo ad isolarci e farci ammalare prima tanto se non è il covid ad ammazzarci sarà tutto il resto del piano criminale che approvate tutti». 268 like.

Manola T., infine, riassume il sentimento dei follower: «Matteo continui a dirlo ma non cambia nulla siamo ancora a chiusure generalizzate, non siete ancora capaci di gestire per province È una vergogna, siamo tutti esausti, schifati, poveri, soli, abbandonati. NON È PIÙ SOSTENIBILE DOVETE RIAPRIRE TUTTO IN SICUREZZA E RIDARCI LA LIBERTÀ DI VIVERE UNA VITA VERA. Dai basta basta veramente». E spopola con 660 like.

Manuel Montero

Due parole su questo sito blank

Manuel Montero

Manuel Montero scrive da vent’anni per diversi settimanali nazionali. Ha pubblicato nel 2019, per Algama, Fenomeni Paranormali Italiani, in cui ha raccontato storie di cronaca, fatti ed eventi apparentemente incredibili, raccolti in prima persona negli anni sulla Penisola. In allegato a Il Giornale (e in ebook per Algama) sono invece usciti i volumi Telefilm Maledetti, dove l’autore narra la triste fine di alcuni dei più amati protagonisti di telefilm degli anni Settanta e Ottanta. E Wuhan - Virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button