Salutesocietà

Maurizio Borghetti: “Alleggerire la burocrazia legata alle vaccinazioni e attenzione che le Polmoniti da Covid di marzosono numerose”

Il medico radiologo cremasco invita a credere nei vaccini e a stare molto attenti

 

 

Vaccinatore volontario, medico specialista in radiologia in lotta contro il maledetto virus dal febbraio 2020, il dottor Maurizio Borghetti è anche un prezioso informatore, per certi versi squarciante, mai banale e illuminante, in materia di Coronavirus. Ecco il suo ultimo post in materia…

Aggiornamento TAC polmoniti Covid (dei soli residenti nei Comuni del Cremasco)

Oltre per informazione lo faccio anche per far capire ai (spero pochi) che si ostinano a credere sia tutta una farsa e magari riducono l’attenzione.

Da queste parti, fino a ieri sera mercoledì 24 marzo, le polmoniti di marzo sono state 324. Già questo dato spazza via ogni minimo dubbio perché fino al 2019 in 35 anni di onorato servizio qui, numeri del genere non li ho mai visti. La media giornaliera è stata di 11,5 dall’1 al 7, salita a 16 dall’8 al 14, ridotta a 14 la settimana scorsa e con lieve, ma ulteriore riduzione a 11,5 negli ultimi 3 giorni che ci fa sperare in un andamento progressivamente migliore.

L’età media di marzo è di 62,5 anni contro i 66 di febbraio e i 72-75 di novembre-gennaio.

Ponendo come limite inferiore, in prima battuta o per peggioramento, l’estensione della polmonite a 1/3 circa dei 2 polmoni (che grosso modo corrisponde ai dati clinici e di ossigenazione del sangue che necessitano di ventilazione e cure in Ospedale, non perché il letto viene pagato di più, ma perché il malato rischia guai seri) i casi di marzo sono stati finora 114, il 35% delle polmoniti rilevate.

In larga parte si guarisce (in queste condizioni, attualmente e, checché se ne dica, non in altre) ma non in 2 o 3 giorni. Il nostro Ospedale ha più o meno 300 posti letto e già questo fa capire l’entità dell’impegno a fronte di tutte le altre malattie che purtroppo non sono scomparse, con relativi rischi dei pazienti. Tutto ciò ritengo non sia nemmeno “intuibile” ma ovvio.

In conclusione. I numeri TAC ci stanno dicendo che si sta iniziando ad andare verso un miglioramento della situazione, ma anche che è indispensabile (al di là e al di sopra dei provvedimenti governativi, scuole comprese) la massima attenzione di tutti con le precauzioni.

Nel frattempo si prosegue con la campagna vaccini, la sola che in questo momento ci può portare fuori dal guado. Le dosi pare che arrivino e siamo pronti a farne sempre di più, da sabato nella nuova e più ampia sede del tribunale. I vaccini approvati sono tutti efficaci e sicuri allo stesso modo. In presenza delle dosi, si può ulteriormente velocizzare la procedura intervenendo, a mio modesto parere, non solo su Aria ma anche nella laboriosa fase di inserimento dati nel portale regionale e mi auguro si riesca a far qualcosa al riguardo.

Domenica sono lì ai vaccini tutto il giorno e se volete vi aggiorno.

Mai perdere fiducia e morale e…

Dai Burdèl che ghe la fèm …

 

Così postò sulla sua pagina Facebook il DocRock d’Italia Maurizio Borghetti …

 

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button