Bar Sportsocietà

Totoallenatori: Sarri alla Fiorentina, Allegri alla Roma, Italiano al Napoli? E Juric?

Il calciomercato non dorme mai, soprattutto ora che lo scudetto pare destinato all'Inter

 

Allora il campionato di calcio è entrato nel vivo, o meglio … ha preso la sua strada, con l’Inter di mister Antonio Conte lanciatissima verso lo scudetto.

A tenere banco, sottotraccia… ma non troppo, è il calciomercato, o meglio, il totoallenatori. I prossimi eventuali scenari? Mah … proviamo ad azzardare qualche previsione, con la certezza di essere poi smentiti da i fatti.

Maurizio Sarri, condizionale d’obbligo, respinte al mittente le avance del presidente Aurelio De Laurentiis in merito a un suo ritorno al Napoli, beh sarebbe prossimo allo sbarco a Firenze, laddove, probabilmente in sinergia col nuovo direttore sportivo Petrachi proverà a portare in alto la Fiorentina di Comisso.

Mister Italiano? Il trainer rivelazione col suo Spezia garba assai al Napule, ma il patron De Laurentiis avrebbe messo nel mirino Juric (attenzione alle mosse di Milan e Juve però in prospettiva Verona). L’impressione? Alla fine gli azzurri campani dovrebbero virare proprio su Italiano.

Massimiliano Allegri? L’allenatore livornese è seguito con estrema attenzione da Real Madrid, Manchester United e Bayern Monaco. Ma la Roma, Inter permettendo (già Conte neppure vincendo il campionato è certo della permanenza nella Milano nerazzurra), starebbe per lanciare l’assalto finale nei confronti dell’ex condottiero tattico della Juventus.

L’attuale coach del Sassuolo De Zerbi? Il suo nome intriga gli osservatori di Milan (che Pioli non è detto rimanga), Juve (Pirlo dovrebbe restare, ma qualora l’avventura in Champions finisse male …), Roma (se Allegri rifiutasse di andare a lavorare nella Capitale) e Fiorentina nel caso saltasse l’opzione (fortissima) Sarri.

Dulcis in fundo resterebbe Juric, tecnico del Verona Champagne pronto per una grande piazza tipo Inter o Juve. Insomma il mercato degli allenatori tiene già banco.

 

Stefano Mauri     

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button