Salutesocietà

Il dottor Agostino Dossena spiega perché sia più che mai fondamentale vaccinarsi

Vaccino sì, vaccino no? La risposta del medico cremasco è ... vacciniamoci

L’ex primario di Crema Agostino Dossena: “La malattia è sempre peggio della medicina e prevenire è meglio che combattere, quindi togliamoci di torno questa condanna e vacciniamoci”

 

Ex primario del reparto Anestesia e Rianimazione dell’ospedale Maggiore di Crema, il dottor Agostino Dossena è uno specialista in  materia. E periodicamente, o meglio, quotidianamente aggiorna il suo seguito e utile Blog. Ecco il suo ultimo intervento in tema di vaccini anti Coronavirus.

Vaccino sì, vaccino no
In questi giorni si è avviata la vaccinazione per gli over 80, la categoria di popolazione più colpita dal COVID19, sappiamo infatti che la media dei deceduti per COVID è di 81 anni. 
Dei vaccini si è parlato tanto, spesso anche a sproposito, e i social, più che rassicurare, hanno spesso contribuito a generare diffidenza ma soprattutto preoccupazione per gli eventuali effetti collaterali, motivo per i quali ho ricevuto moltissime richieste di delucidazione in merito.
Riassumo così il mio pensiero
I vaccini sono una medicina e, come tutte le medicine, hanno prevalenti proprietà positive (quelle per cui vengono utilizzate) ed effetti collaterali minori: per essere utilizzati come farmaci deve essere enormemente maggiore l’effetto farmacologico rispetto ai possibili (non certi) effetti collaterali.
Il motivo per cui vengono prescritti i farmaci è per curare una malattia, i vaccini per prevenirla, e sia per i farmaci che per il vaccino la malattia è sempre peggio della medicina.
Questo è ancor più vero per le persone a rischio, in primis  gli ultra ottantenni, che abbiamo visto essere la categoria che paga più pegno, ma anche per le persone di qualunque età con le patologie più disparate che favoriscono una evoluzione ingravescente della malattia
C’è  poi chi, giovane e sano e pur potendo sviluppare una forma non grave, può però trasmetterla a qualche familiare più debole o alle persone più deboli che si possono incontrare per lavoro o diletto
Ripetendomi e concludendo, la malattia è sempre peggio della medicina e prevenire è meglio che combattere, quindi togliamoci di torno questa condanna e vacciniamoci
www.agostinodossena.it
Così pubblicò sul suo Blog e postò sulla sua pagina Facebook il dottor Agostino Dossena.
Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button