FocusgossipIl LibroMediaNewssocietà

Pier Francesco Grasselli: il mio Don Giovanni per riscoprire la bellezza e i classici

Si prospetta un 2021 intenso, con tante uscite in libreria per lo scrittore emiliano

 

 

Siamo tornati a scambiare quattro chiacchiere con lo scrittore Pier Francesco Grasselli, autore, tra le altre belle cose che ha scritto e fatto, della mitica, sensualfashion (fece il botto e tendenza quando uscì quindici anni fa) trilogia composta dai libri L’ultimo Cuba Libre (Mursia, 2006), All’inferno ci vado in Porsche (Mursia, 2007) e Vivere da morire (Mursia 2010), vicende letterarie segnalate dalla critica come «Romanzi cattivi» (Panorama) e «Ritratto di una generazione» (Libero), opere insomma che si sono imposte per l’originalità dello stile narrativo e la durezza delle vicende che raccontano.

La trama in pillole della sua nuova fatica letteraria Don Giovanni all’Inferno? Eccola: condannato agli inferi, don Giovanni riesce a scappare con l’aiuto della Morte, sedotta e abbandonata dal libertino. Egli si ritrova ai giorni nostri e gli viene affidata la missione di redimere un peccatore incallito. Don Giovanni ce la farà col più strambo degli espedienti, dopo una serie di incontri naturali (con donne d’ogni genere) e soprannaturali (col diavolo, col Padreterno, con Faust e con altri personaggi del mito, della religione e della letteratura). Ah Silvano Scolari, diplomato all’Istituto d’Arte e all’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha curato le illustrazioni del Don Giovanni rivisto e riscritto da Pier Francesco ed edito da Porto Seguro edizioni.

Hai iniziato l’anno tornando in libreria quindi …

Sì e sarà un 2021 intenso, finalmente con tanti libri in uscita. Don Giovanni all’Inferno è una storia particolare, bella, d’atmosfera ispirata ai classici della cultura, da gustare intimamente, dinanzi a un camino, degustando un buon rosso: farà riflettere, divertire ed emozionare coi disegni, o meglio, le opere calde, stupende, realizzate da Silvano Scolari. Poi prima dell’estate uscirà il volume Le nuove avventure di Don Giovanni.

E come si troverà, catapultato nei giorni nostri, il protagonista del tuo romanzo illustrato?

Spiazzato dai nuovi metodi, caratterizzati da messaggi, telefonate e mail per corteggiare, ma desideroso di mettersi comunque in gioco. E a modo suo riuscirà ad adattarsi.

Parli pure dell’emergenza sanitaria nelle tue nuove storie?

In quelle che vedono protagoniste Don Giovanni no, ma la pandemia entrerà in un altro romanzo che uscirà prossimamente e … udite, udite, nel quale ritroveremo trame, nella fattispecie, simili a quelle presenti nei miei primi romanzi.

Come, come… stanno per tornare i personaggi della “Trilogia”?

No comment, lo scoprirete leggendo…

Tornando alle storie dei tuoi fortunatissimi debutti editoriali… beh discoteche, bar e ristoranti da te descritti in quelle vicende, oggi, causa la crisi economica per l’emergenza sanitaria da Coronavirus, chiusi e limitati, stanno vivendo giorni e notti difficili…

Brutte situazioni gestite malissimo. Le istituzioni, l’estate scorsa dovevano prepararsi per affrontare l’inevitabile seconda ondata poi arrivata, ma hanno fatto poco o nulla.  

 

Stefano Mauri

 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button