Bar SportFocusMediaNews

La Fiorentina pensa a Petrachi diesse e De Zerbi per la panchina? Roma con Sarri?

Il calciomercato non dorme mai, Fiorentina e Roma vogliono rilanciarsi...

 

Allora mister Cesare Prandelli fu Claudio, ecco tornato alla Fiorentina per raddrizzare la rotta dell’ambiziosa compagine viola, sin qui non ha fatto grandi cose, calcisticamente parlando, a Firenze.

Allenatore avanguardista, illuminato e illuminante sino all’estate del 2014, dopo il maledetto Mondiale in Brasile, finito male, al primo turno per la nazionale azzurra all’epoca allenata da Prandelli, il tecnico di Orzinuovi si è smarrito, non riuscendo da allora, da quella parentesi agonistica strampalata, a rimettersi in bolla.

E alla guida del sodalizio fiorentino, per carità non per colpe solo sue che … beh la rosa costruita dal direttore sportivo Pradè (la sua posizione è in discussione e tra le nomination in gioco per il diesse del futuro ci sarebbero, tra gli altri, i nomi di Petrachi e Sabatini, ndr) presenta parecchie lacune, Prandelli a parte la bella vittoria a Torino sulla Juve dello scorso dicembre, sta appunto faticando assai.

Salvo colpi di scena clamorosi comunque il bravo Cesare finirà la stagione per lasciare il posto poi a De Zerbi, “mister” in carriera del Sassuolo.

Andiamo virtualmente a Roma laddove, la panchina giallorossa di Fonseca traballa assai. Il nuovo management romanista vorrebbe affidare la conduzione tecnica a Max Allegri, il quale però starebbe attendendo notizie dalla Spagna (Real Madrid?), dall’Italia (Juventus? Inter?) e dall’Inghilterra (Manchester United e Chelsea). Così, stante la situazione di momentaneo stallo legata al vincente Allegri, sulle sponde romaniste del Tevere, le quote legate all’ingaggio di Sarri sembrerebbero in netto rialzo.

 

Stefano Mauri  

Quando i lettori comprano attraverso i link Amazon ed altri link di affiliazione presenti sul sito - nei post in cui è presente un prodotto in vendita - Fronte del Blog potrebbe ricevere una commissione, senza però che il prezzo finale per chi acquista subisca alcuna variazione.

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Per favore, disattiva il blocco della pubblicità su questo sito, grazie