CultureFocusMediaNewssocietà

Roberta Tosetti, insegnante e Donna del Fare: mi preoccupano i nostri ragazzi rimasti senza rapporti umani

Da sempre impegnata nella cultura e nella politica, da Soncino, PopBorgo d'Italia, la Tosetti lancia segnali

 

 

Insegnante (Italiano e Storia) presso l’Istituto Professionale Sraffa di Crema, consigliere comunale con delega alla Cultura a Soncino (uno dei borghi più belli d’Italia e PopBorgo artistico medievale da Favola), sportiva entusiasta, ma soprattutto appassionata Donna del Fare, Roberta Tosetti è sempre impegnata in nuovi progetti legati all’arte e ad eventi culturali. E con lei, in questi giorni difficili in piena pandemia da Coronavirus, volentieri siamo tornati a scambiare quattro chiacchiere.

Innanzitutto come sta andando la Dad, la didattica a distanza nella tua scuola?

Allora tecnicamente funziona il sistema, abbiamo risolto e superato pure tanti problemi tecnici, ma mancano i rapporti personali.

I tuoi studenti stanno bene?

No li vedo stanchi, sfiduciati, stressati dalla continua impossibilità di fare vita sociale. Questa continua emergenza sanitaria, con l’impossibilità di alimentare e mantenere rapporti sociali e umani diretti sta spegnando ogni entusiasmo nei giovani. Sono molto preoccupata.

La cultura in questa notte che non vuol finire?

Grazie alla poetessa, scrittrice, organizzatrice di eventi ed ex assessore regionale alla Cultura (durante il quinquennio di Maroni Governatore) Cristina Cappellini, ecco, nella nostra felice realtà soncinese, attraverso l’iniziativa Per il Verso Giusto, la poesia è tornata protagonista di eventi straordinari prima del maledetto virus. Ora la proposta viaggia sull’omonima pagina social. Ma torneremo a rivedere le stelle. Siamo inoltre attendendo risposte dalla Fondazione Cariplo in merito a un finanziamento che sbloccherebbe un progetto straordinario legato a vari enti soncinesi, scuole comprese. Anche l’ente professionale InChiostro è della partita, la carne al fuoco è molta ed è compresa, nel disegno, la cultura gastronomica.

Ah … vedere bar e ristoranti soffrire causa le chiusure imposte da governo mi mette angoscia.

Vuoi ricordare quante preferenze hai preso nell’ultima tornata amministrativa dello scorso mese di settembre?

In tantissimi, precisamente in 287 mi hanno votata. Ringrazio nuovamente tutti per la fiducia e fammi sottolineare ancora la netta vittoria bulgara, un plebiscito, del nostro sindaco Gabriele Gallina, persona straordinaria

 

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button