Bar SportFocusMediaNewssocietà

Mister Pirlo … Andrea Agnelli sarà pure suo amico, ma (il presidente) vuole vincere

Tra calciomercato e avvisi al tecnico bianconero, la Juve e Cr7 sono in fermento

 

 

Con una partita da recuperare, lo spogliatoio e il management un pochino nervosetti, un calciomercato invernale di riparazione da inventare, col debuttante trainer Pirlo che ancora deve trovare la quadra e, soprattutto, col Milan capolista assai distante in classifica, beh la Juventus non sta passando un periodo natalizio tranquillo.

Andrea Agnelli, presidentissimo e Deus Ex Machina (vero Marotta e Sarri?) del glorioso team juventino, in una lettera natalizia inviata agli azionisti ha ribadito che la Juve lotterà sino all’ultimo per provare a vincere il decimo scudetto di fila.

Cristiano Ronaldo (sta forse pensando a salutare tutto e tutti a giugno?), via social dopo la brutta sconfitta interna con la Fiorentina, così ha reagito: “Siamo la Juventus e dobbiamo dare di più per giocare meglio e vincere in maniera convincente”.

Intanto, il responsabile dell’area tecnica Fabio Paratici, lontano dalle luci della ribalta sta impostando le linee guida dell’imminente campagna acquisti – cessioni post natalizia. Khedira, fuori rosa è in partenza e pure Bernardeschi, qualora arrivasse la proposta giusta potrebbe fare le valigie. Se non si sforerà il budget, alla corte di Pirlo dovrebbero arrivare un centrocampista (Traorè? De Paul? Cristante?), un laterale difensivo (Emerson Palmieri? Hisaj?) e una punta (Milik? Scamacca? Depay? Giroud?).

Ma è tuttavia allo stesso tecnico bresciano che dirigenza, Cr7 e proprietà chiederanno uno sforzo definitivo: o si cambia mentalità trovando continuità e rabbia agonistica, oppure si faranno i conti. Capito?

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button