Social Star

Teodorin Obiang, la vacanza dorata del figlio del dittatore della Guinea equatoriale, mentre il suo popolo muore di fame

Una vacanza da 40 mila dollari a notte sull’isola privata di Voavah alle Maldive, mentre la sua gente vive con 2 dollari al giorno. Teodorin è stato condannato a febbraio a Parigi per riciclaggio. Non sembra preoccupato 

 

blank

Tra i rich kids più arroganti spunta il nome di Teodorin Obiang, il figlio del dittatore della Guinea equatoriale Teodor Obiang, che si è regalato una vacanza da sogno sull’isola privata di Voavah, alle Maldive, da 40 mila dollari a notte.

RICCHEZZA SFRONTATA – Se obiettivo dei giovani rampolli milionari è quello di suscitare invidia in chi non si può permettere il loro stile di vita (GUARDA), particolarmente odioso è l’atteggiamento sprezzante di Teodorin, soprattutto se si considera che il 76,8% del milione e trecentomila abitanti del suo Paese vive in estrema povertà, con due dollari al giorno.

LE CONDANNE – A febbraio il 50enne è stato condannato per riciclaggio, appropriazione indebita di fondi pubblici e abuso di proprietà dalla Corte d’Appello di Parigi: tre anni di reclusione con pena sospesa e una multa da 30 milioni di euro da pagare subito. È la prima volta che un vice-capo di Stato subisce un’onta del genere. Ma Teodorin è recidivo: una sentenza simile l’ha visto colpevole negli Stati Uniti, dove avrebbe riciclato decine di milioni di dollari in beni di lusso e memorabilia di Michael Jackson. Il tutto truffando i suoi soci, tra i quali l’italiano Roberto Berardi.

Arrivano i Rich Cats: i gatti milionari su lettiere di banconote…

LO YACHT – Nell’occasione gli sono state sequestrate numerose auto di lusso, uno yacht, due aerei privati e una reggia a Malibù. Ma lui non sembra affatto preoccupato, dato che scorrazza per i mari con uno yacht da 115 milioni di dollari e si diverte in un resort nell’atollo di Baa. Su Instagram vanta oltre 100 mila follower, con ogni probabilità tutti fuori dalla Guinea.

 

Due parole su questo sito blank

Manuel Montero

Manuel Montero scrive da vent’anni per diversi settimanali nazionali. Ha pubblicato nel 2019, per Algama, Fenomeni Paranormali Italiani, in cui ha raccontato storie di cronaca, fatti ed eventi apparentemente incredibili, raccolti in prima persona negli anni sulla Penisola. In allegato a Il Giornale (e in ebook per Algama) sono invece usciti i volumi Telefilm Maledetti, dove l’autore narra la triste fine di alcuni dei più amati protagonisti di telefilm degli anni Settanta e Ottanta. E Wuhan - Virus, esperimenti e traffici oscuri nella città dei misteri.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button