Bar Sportsocietà

L’Inter ha scelto miste Max Allegri, Conte è già il passato. E arriva pure Tonali

Marotta, deus ex machina nerazzurro avrebbe deciso il grande cambio tecnico

 

 

Quindi tanto tuonò che alla fine piovve sulle sponde nerazzurre dei Navigli Milanesi, laddove gli alti e bassi umorali di mister Antonio Conte, la sua ossessione per la vittoria e i suoi eccessivi sfoghi mediatici, alla fine, più del brutto Ko nella finale di Europa League, hanno provocato il clamoroso, ma non troppo: suggerito dallo stesso tecnico salentino, ma deciso dal deus ex machina Marotta, divorzio.

E adesso, al posto di Conte, come già avvenuto nel 2014 a Torino alla Juventus, sulla panchina interista arriverà Massimiliano Allegri, già pronto a rimettersi in gioco dopo l’anno sabbatico e … sul pezzo insieme al collaudato staff: Landucci vice, Trombetta e Dolcetti collaboratori tecnici, Folletti e Grani preparatori atletici.

Ah Conte riceverà una buonuscita dal Gruppo Suning e a quanto pare starebbe valutando proposte provenienti da squadre inglesi, ma non è da escludere possa fermarsi un momento per una pausa (lunga quanto?) sabbatica.

L’Inter ha inoltre trovato l’accordo col giovane centrocampista del Brescia Tonali, ma Allegri, insieme alla conferma di Sensi e Skriniar, avrebbe chiesto un colpo grosso a centrocampo. Allegri dovrebbe essere presentato ufficialmente entro giovedì prossimo, che … i tempi stringono.

 

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button