Bar Sportsocietà

La Juventus fa sul serio con Gigi Donnarumma, portierone del Milan con la valigia

Il calcio è fermo causa Covid-19, ma il calciomercato non dorme mai. Ed ecco gli ultimi rumors, da Donnarumma agli ultimi desideri proibiti dei presidenti

 

Attualmente al Livorno, tutto sommato, il rendimento del portiere cremasco, giovane e promettente Alessandro Plizzari, nonostante la pessima annata agonistica del team livornese, in vendita, sì… si sta rivelando positiva.

Plizzari, particolare non indifferente: calciatore scoperto anni fa dal talent scout, cremasco pure lui, Bianchessi, attuale direttore tecnico del settore giovanile della Lazio, ma ex Milan, appunto è ancora di proprietà del sodalizio rossonero milanese.

Ora, detto che il football italico, per emergenza sanitaria da Covid-19 è fermo e non si sa se, come e quando riprenderà, beh… ove militerà, allorquando l’annata agonistica 2020 – 2021 (è questo il vero snodo?) comincerà il Plizzari?

Ebbene, questo è un bel quesito, poiché intorno al pararigori azzurrino, specialità nella quale eccelle, di Crema si apre un bel ventaglio di opzioni.

Eccovi qualche spunto. Detto che Donnarumma (che terzetto di portieri italici a Torino formerebbe con Buffon e Pinsoglio), difficilmente, con la Juventus alla finestra, resterà nella Milano milanista, il talentuoso (gli serve solo forse un tantino di cattiveria sportiva in più) Alessandro, con due guardaspalle alla Sirigu o Reina, avrebbe tante chance di rientrare alla base.

Tuttavia, il calciofilo Rangnick, se davvero (ma pare di sì) dovesse arrivare (per scegliere tutto o allenare) alla corte del Fondo Elliot, sembrerebbe attratto dall’intrigante estremo difensore della Fiorentina Dragowski, con Plizzari destinato proprio a Firenze, senza dimenticare l’opzione Genoa, qualora la Juve, per Donnarumma a Torino, inserisse quale contropartita tecnica il buon Perin, stimato comunque anche a Firenze. Ah … Ale, livornese a tempo, non dispiace a Gattuso, non convinto a Napoli da Meret. Che sereno casino, no?

Insomma, intorno ad Alessandro Plizzari girano voci interessantissime. Il suo futuro è un’incognita, ma il ragazzo promette bene, certamente non rimarrà a Livorno. Dulcis in fundo il Milan è interessatissimo a riportare a Milanello, il centrocampista del Pordenone, figlio calcistico del proprio vivaio, Tommaso Pobega.

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank
Tag

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close