Bar Sportsocietà

E se il Barcellona, per Lautaro, offrisse all’Inter Griezmann più Vidal o Rakitic?

L'Inter? Vuole tornare in campo per finire la stagione. E pensa al mercato

Lautaro, fortissima seconda punta dell’Inter, beh piace a tanti club europei. Ovviamente, il dues ex machina nerazzurro Marotta e il trainer Conte, il forte attaccante argentino se lo terrebbero stretto.

Ma il gemello, diverso per questioni tecnico – fisiche – tattiche, del colosso Lukaku, mah … probabilmente a Barcellona, bella città, anche per giocare col connazionale Messi si trasferirebbe volentieri, no?

Tra l’altro, da quelle parti della Spagna, attualmente militano i tre seguenti giocatori: Griezmann (punta), Vidal e Rakitic (centrocampisti), ecco che alla premiata ditta Marotta & Conte potrebbero pure far comodo.

E … chissà, in cambio di Lautaro, almeno due (Griezmann e Vidal?) dei tre fantastici moschettieri poc’anzi citati, condizionale d’obbligo, non faticherebbero a rientrare in un ipotetico maxi scambio con un leggero conguaglio di denaro a favore del team iberico. Fantamercato? Lo scopriremo vivendo.

Nel frattempo l’Inter starebbe per chiudere gli ingaggi del centravanti francese Giroud (Chelsea) e del difensore Koumbulla (Hellas Verona).

Il playmaker Brozovic? Dinanzi a un’offerta importante, può partire. Capito Liverpool?

Pogba? Marotta conosce bene il manager del talentuoso centrocampista del Manchester United Mino Raiola, sa che l’affare è complicatissimo, ma ha una voglia matta di fare uno sgarro calcistico all’ex amico e collega juventino Fabio Paratici; vale a dire colui il quale che… il “Polpo” a Torino e allo Juve lo riporterebbe volentieri.

Stefano Mauri

 

 

 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button