Bar Sportsocietà

Il giornalista opinionista Paolo Bargiggia tra gli attacchi a Conte e il suo libro

Ah ... quanti attacchi contro mister Conte

L’Inter sconfitta dalla Lazio nel big match scudetto della scorsa metà febbraio ha… per così dire, creato fibrillazione in alcuni giornalisti televisivi Mediaset. Paolo Bargiggia per esempio, giornalista e opinionista, non ha usato mezzi termini (fonte Dagospia) per criticare l’Inter di Antonio Conte. Ecco quanto scritto da Paolo Bargiggia sul suo profilo Twitter: Il calcio di Antonio Conte è di una povertà sconcertante. Fatto solo di muscoli e ripartenze. Chris Eriksen fuori ne è la plastica dimostrazione. Un allenatore antico che sa piangere sempre per pararsi il suo sedere. Anche peggio, nei risultati fa in Europa”.

Le parole di Paolo Bargiggia sono state commentate dal giornalista Mediaset, Massimo Callegari: Alla vigilia Simone Inzaghi ha parlato di “sfida scudetto”. Conte di “sfida tra due outsider” e ha puntato solo su attesa e ripartenze. La Lazio, trascinata da uno strepitoso Milinkovic Savic, ha giocato da scudetto. E ha vinto con merito”, ha scritto su Twitter il giornalista. Ricordiamo, per la cronaca, che la Lazio domenica scorsa 16 febbraio ha battuto per 2-1 l’Inter allo stadio Olimpico.

Ma torniamo al Bargiggia, attualmente in libreria col libro intitolato I segreti del calciomercato (edizioni Altaforte), materia nella quale il giornalista residente a Pavia eccelle. Ecco la tra ma in breve…

Tra la fine del 2016 e il 2018 cinque operazioni di compravendita interne al mercato europeo hanno comportato, per le squadre acquirenti, esborsi economici superiori al miliardo e mezzo di euro, quasi quanto l’attuale governo conta di ricavare dal processo di revisione della spesa pubblica in Italia. Questo è il calciomercato oggi e questo libro ne è la sua narrazione. Uno dei protagonisti assoluti ci precipita in quelle atmosfere. Fra ristoranti e alberghi di lusso, fra telefonate e indiscrezioni, fra inseguimenti e personaggi improbabili, ci troviamo proiettati nel mondo del giornalismo sportivo e delle operazioni di mercato che hanno fatto discutere tutto il mondo del calcio. L’artefice del passaggio dalla carta stampata alla televisione svela i retroscena di alcuni dei più discussi affari di calciomercato e dei suoi protagonisti. Senza sconti, senza veli né censure. Il tutto condito da un pizzico di amarezza per l’evoluzione che, guidata dalle logiche della rete, ha trasformato il mercato dell’informazione da luogo del confronto/scontro tra professionisti del settore a grande bazar nel quale chiunque può mettere in vendita le proprie personali convinzioni. Prefazione di Xavier Jacobelli.

Stefano Mauri

Due parole su questo sito blank
Tag

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close