Spettacolo

Gerardina Trovato, confessione choc: “Vado avanti grazie alla Caritas, che mi passa 80 euro al mese”

La cantante svela la sua tragica situazione finanziaria: la famiglia, dice, vorrebbe anche interdirla. E lamenta come a Sanremo le abbiano rifiutato 24 canzoni che parlavano dei suoi ultimi difficili anni. Sui social Gerardina posta le immagini dei suoi concerti. E quelle dei momenti del massimo successo…

Da Oggi.it

Gerardina Trovato è rimasta senza soldi. E nel corso di un’intervista la cantante ammette di passarsela davvero male: “La Caritas mi dà 80 euro al mese: troppo pochi per mangiare, pagare l’affitto e affrontare le varie spese”.

LA CONFESSIONE – Lontani i tempi in cui la sua carriere esplodeva nelle giovani proposte di Sanremo, seconda dietro a Laura Pausini. Era il 1993 e l’allora giovanissima cantautrice siciliana sembrava destinata a imperituro successo. Invece il suo ultimi disco è datato 2008 e Sanremo oggi le ha rifiutato 24 canzoni: “Ci sono rimasta male, anche perché era stata la Rai a cercarmi. Da lì sarebbe ripartita la mia carriera. Il problema è che sono sola, senza una casa discografica. E non ho soldi nemmeno per registrare le mie canzoni”.

LA NEVROSI – Gerardina lo confida al Messaggero. Dice che in quelle canzoni aveva raccontato i suoi difficili anni: “Ho avuto una nevrosi ossessiva depressiva, ho perso chili e capelli e ho riportato danni fisici, compresa una citolisi epatica. Sono stata per diverso tempo paralizzata nel mio letto. Anche dal punto di vista economico me la passo malissimo”.

LA FAMIGLIA CONTRO – Sostiene che la madre non voglia aiutarla “perché dice che ho bruciato tutto in droga e altri vizi”. Ma lei giura che ciò non sia vero. Di fatto, ricorda, dopo la morte del padre fu liquidata con 50mila euro. E il rapporto in famiglia si è deteriorato, con la mamma è addirittura degenerato: “Mi ha denunciato, ora in questa storiaccia sono entrati anche i servizi sociali. L’intera famiglia è contro di me. Pur di non aiutarmi economicamente, vogliono farmi interdire”.

LA CARITAS – L’unica ad andarle in soccorso, rivela, è stata Caterina Caselli, che le ha dato i soldi per pagare l’affitto di casa, in provincia di Siracusa. Per il resto “la Caritas mi dà 80 euro al mese: troppo pochi per mangiare, pagare l’affitto e affrontare le varie spese”. Una situazione drammatica: “Non sono serena. Prendo sonniferi. E la notte mi sveglio come se qualcuno mi stesse soffocando”.

***

I VIDEO SU GERARDINA TROVATO

[content-egg module=Youtube]

***

 

 

Due parole su questo sito blank

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button