Bar SportFocusMediasocietà

Dybala prende per mano la Juve che vince col Sassuolo e, sì tutti lo vogliono

 

 

 

blank

Allora se le grandi d’Europa (Manchester United, City, Real Madrid e Barcellona) sono sempre più interessate all’attaccante della Juventus Dybala, beh un motivo deve per forza esserci. No?

Intanto proprio il fortissimo argentino prendendo letteralmente per mano i compagni e realizzando 3 gol, ecco ci ha messo molto del suo nella Juventus che ha travolto il Sassuolo in trasferta.

Così il bruttissimo Ko di Champions League col Barcellona, momentaneamente è stato archiviato, ma la Juve vista nel vittorioso match coi neroverdi emiliani allenati da Bucchi, sotto … sotto non è ancora un top club di livello europeo.

Higuain infatti ha girato nuovamente a vuoto, Mandzukic si salva essenzialmente solo per lo spirito encomiabile di sacrificio, Matuidi deve assimilare certi meccanismi che i compagni conoscono meglio e, la difesa, in troppe occasioni (e questo Sassuolo non è … irresistibile) ha ballato la samba mostrando un Lichtsteiner un pochino pasticcione e un Rugani che, pur impegnandosi, deve crescere molto e soprattutto esibire maggiore personalità.

Mercoledì a Torino è poi annunciato l’arrivo della Fiorentina, partitissima da non sbagliare e chissà, magari in campo vedremo almeno uno tra Howedes (jolly difensivo non male) e Khedira.

Dybala? Attualmente è in formissima (il modulo 4-2-3-1 lo esalta liberandolo da argini tattici) e oscura gli errori dei compagni, sarà veramente difficile trattenerlo a Torino nella prossima sezione estiva del calciomercato. Scommettiamo?

Stefano Mauri

 

 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button