Bar SportFocusMediaNews

Donnarumma e il Milan, Fiorentina in vendita, rinforzi per la Juventus

 

 

blank

E … beh se così, per vedere l’effetto che fa, Gigio Donnarumma (mister Vincenzo Montella molto attivo in tal senso) si riavvicinasse al Milan giocando ancora per una o due stagioni nel team rossonero (per passare poi prossimamente al miglior offerente) migliorando ulteriormente prestazioni, portamento e quotazioni. Sì intanto nelle scorse ore le parti in causa, col procuratore Mino Raiola sul pezzo, a quanto pare si sarebbero riavvicinate per provare a ricucire, o meglio, a rimettere i pezzi insieme. Se sono rose fioriranno a breve. No?

Clamoroso a Firenze laddove, con la squadra che sarà drasticamente rivoluzionata (ma non si parli di smobilitazione), qualora arrivasse una proposta seria, milionaria (nel senso di tanti auro pensanti) e d’avanguardia, allora la famiglia Della Valle, stanche di contestazioni e malcontento, prenderebbe in considerazione l’idea di cedere il loro team gigliato al migliore (e serio) acquirente.

La Juventus? Cuadrado è in uscita, con lui Lemina e Neto, Dani Alves rescinderà, monitorati, in eventualità entrata i vari Cancelo, Douglas Costa, Bernardeschi, Matuidi, N’Zonzi, Pellegrini, Darmian e De Sciglio.

Bonucci? Allegri lo considera, aldilà di qualche diversità di vedute, abbastanza incedibile. Alex Sandro? Partirà soltanto se lo vorrà lui e comunque dinanzi a una proposta di almeno 80milioni di euro. Capito? Chi eventualmente al suo posto? Ritornerà, magari portando con sé il centrocampista Freuler, Spinazzola dall’Atalanta. Chiaro?

Stefano Mauri 

 

Due parole su questo sito blank

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button