FocusMediasocietà

Galles Portogallo è la prima, sorprendente semifinale degli Europei in Francia

 

blank

Quindi Portogallo da una parte e, Galles dall’altra si sfideranno in quella che è la prima semifinale ufficiale ad Euro 2016.

Pur non entusiasmando e senza mai vincere un match nei primi novanta minuti di gioco, con un Cristiano Ronaldo non al meglio, triste e irritante, ecco la nazionale portoghese è arrivata sino in fondo lo stesso alla competizione continentale e ora si appresta a sfidare il sorprendente Galles. Che partita sarà?

Per la buona nazionale, autentica rivelazione insieme a Islanda, Polonia e Italia, gallese qualsiasi risultato rappresenterà un successo e se andranno in finale, non sarà per caso. Il Portogallo ha l’obbligo di provare a vincere invece. No?

I portoghesi allenati da mister Santos non hanno mai entusiasmato realmente. I calciatori più in palla?

Il redivivo, ex interista Quaresma e il frizzante Renato Sanches.

I migliori gallesi? Il centrocampista Ramsey, il difensore Williams e il sublime Bale.

Atleta completo e straordinario, quest’utlimo, pur non essendo un vero centravanti, sul fronte d’attacco si muove ovunque, fa reparto da solo e lo si trova, veramente dappertutto. Anni fa il Real Madrid lo pagò parecchio, ma Bale rappresenta un buon investimento.

Stefano Mauri

 

Due parole su questo sito blank
Leggi di più

Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Articoli correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close