Home / Racconti

Racconti

Capo d’imputazione: un retroscena sul suicidio di Hitler

  Eva si era appena afflosciata sullo schienale del divano con un singulto. Sullo scoppio dell’ennesima cannonata dell’Armata Rossa, Adolf Hitler portò alle labbra la capsula di cianuro, avvicinando la canna della luger alla bocca spalancata. In quel momento, la luce nello studio privato cambiò. Assunse una tonalità più luminosa, …

Leggi di più

Le Storie di Alex Rebatto – Villa Virginia (Seconda parte)

VILLA VIRGINIA (PRIMA PARTE) Passammo la giornata al mare, limitandoci ad un paio di nuotate. Poi, prima del crepuscolo, ci rifugiammo nuovamente a Villa Virginia. Cenammo seduti al tavolo della sala discutendo sul traffico locale e sul carattere socievole dei siciliani. Intorno alle dieci la luce s’interruppe di nuovo. Questa …

Leggi di più

Le Storie di Alex Rebatto – Villa Virginia (Prima parte)

Il matrimonio era stato fissato per il 12 Luglio. Un sabato. Ci organizzammo all’ultimo momento. Il volo, i bagagli e un’auto fornita di seggiolone per poter viaggiare tra le tortuose e incasinate strade palermitane. “Per la casa non dovete preoccuparvi” cinguettò la sposa al telefono “Un amico di mio padre, il …

Leggi di più

La legge di Maldonado – Parte seconda

2)Facciate e sfaccettature “«L’investigatore non scopre il colpevole» fece Maldonado «semmai viceversa. »” (MIRCO MALSERA, Il delitto della camera aperta) I «Tranquillo: non ho intenzione di fare il Tenente Colombo. Non sarei all’altezza» s’affrettò a premettere Angelillo, non appena Soria gli aprì. Il premio Nobel non mutò d’un filo l’espressione …

Leggi di più

La legge di Maldonado – Parte prima

  1) Lettere e letterati “«Non cerco la verità. Fiuto la menzogna.» precisò Ángel Maldonado” (MIRCO MALSERA, Per nostra grandissima colpa) I «Ho dato uno sguardo veloce: niente libri del morto sugli scaffali» disse l’Ispettore Persio Pasotti. Il Vice Commissario Salvatore Angelillo distolse lo sguardo dal corpo riverso sulla scrivania per …

Leggi di più

Uno sguardo dentro la palla di vetro: “Storia di mio cugino”

Domani ci saranno le elezioni, ma io non voterò, anche se so cosa capita agli astensionisti. Credevo fossero dicerie, finché sei mesi fa mio cugino, per disattenzione, non ha votato. Prima , ritenevo che la partecipazione in massa alle elezioni non dipendesse dalle presunte conseguenze dell` astensione, ma dalla facilità …

Leggi di più

Santiago Bond i Botxí e il caso del virus pandemico. Un racconto di Paolo Brera

Vi risparmio l’antefatto. Sappiate solo che un adepto del culto millenarista dei Sublimi Iniziati del Dio Sole, il miliardario Kal Piavka, in séguito all’analisi dei libri sacri del culto (la Bibbia e il Catalogo Postal Market del 1987), ha organizzato un complotto per spargere nel mondo un letale virus, capace …

Leggi di più

Walter Giravegna e il caso del paradiso satanico. Un racconto di Paolo Brera

Niente succede a caso. Ma almeno succede! Qui invece non succede niente. Il tempo, qui, è marcato solo dalle mie fantasticherie. Dai ricordi. Dai miei sogni sconnessi. Rivedo il medico che mi ha mappato il corpo prima che entrassi nella mia cella. «Io faccio il mio lavoro, ma nessuno merita …

Leggi di più

Le Storie di Alex Rebatto – L’ultima fuga

“Pssst… Ehi “. Si muove il Ragno. Il Cuore barcolla appena. “Ehi, ragazzi. Di qua!” Il vecchio Waits tossisce sul brandello di pelle fredda. “Chi è che parla? Chi cazzo è che parla?” Un attimo di silenzio. “Sono io, il Samurai. Da queste parti si ghiaccia. Com’è la situazione laggiù?” …

Leggi di più

La vigile Olga Makjafedina e il caso dell’assassino al volante. Un racconto di Paolo Brera

    L’auto, una bella Alfa Romeo di un colore giallo assolutamente insolito, svoltò nella corsia di viale Elvezia riservata agli autobus. Erano le due del mattino e l’unica luce erano i due lampioni rimasti accesi. Il cartello di divieto era a malapena visibile in quella luce giallastra. La guardia …

Leggi di più

Dauphine Bessi e il caso dei due principi

«I piccoli Stati a volte hanno grandi problemi politici», si disse Dauphine Bessi, consigliere nazionale responsabile per gli Affari costituzionali, una delle donne più influenti e rispettate del suo (piccolo) Paese. E toccava a lei risolverli. I grandi problemi politici del Principato di Monaco in questo caso erano due bambini – due maschietti che stavano crescendo negli uteri della Principessa, sua Altezza Serenissima Charlène-Sophie Grimaldi, e di sua moglie, la Principessa Consorte contessa Loredana Camparini Vacca.

Leggi di più

Giusi De Valera e il caso del travestito brasiliano – Un racconto di Paolo Brera

Chiamarono la Giusi quasi subito. Una rissa fra travestiti è rara nel mondo della prostituzione, ma quando avviene, la polizia si mobilita all’istante. Perché nel mondo notturno le tettone abbondanti e provocanti, anche se in genere fornite di un pisellone fuori ordinanza che ci puoi battere il tamburo nell’orchestra, sono un bel diversivo.

Leggi di più
Booking.com