Home / Bar Sport / Ma la Juventus, in Italia, nonostante tutto… rimane la squadra più forte?

Ma la Juventus, in Italia, nonostante tutto… rimane la squadra più forte?

 

 

Già… ma la Juventus, in Italia, nonostante tutto rimane la squadra più forte e da battere? Mah, lo scopriremo vivendo anche perché mancano ancora pochi giorni alla fine del calciomercato estivo e … piccoli o grandi assestamenti potrebbero spostare equilibri.

Detto ciò, sulla carta, la Juve di mister Maurizio Sarri resta la favorita nella corsa allo scudetto. Indietro, ma soltanto di un soffio ci sono l’Inter del valore aggiunto Antonio Conte e il Napoli di Carletto Ancelotti.

Già Ancelotti alla guida del Napule, più del nerazzurro Conte rischia assai. Perché?

Dopo un anno così, così, il bravissimo Carletto (difficilmente resterà all’ombra del Vesuvio se non piazzerà un acuto) deve far vedere che non è ritornato, dodici mesi fa, in Italia per fare il baby pensionato. Capito?

E dopo questo fantastico terzetto, udite, udite … Lazio e Atalanta hanno discrete chance, di giocarsi il ruolo di positiva mina vagante, ma a Bergamo la Champions League rischia tuttavia di essere un gradito disturbo, della stagione agonistica appena iniziata.

Milan e Roma? Al tecnico rossonero Giampaolo (alchimista positivo) e al collega giallorosso Fonseca vanno concessi tempo e giocatori idonei ai rispettivi, (pur) validi progetti tecnici.

Ah … tre le possibili sorprese, ma non troppo, attenzione a Cagliari, Sampdoria, Genoa, Bologna, Torino e Sassuolo: sulla carta queste compagini intrigano assai.

La Fiorentina? Montella deve essere bravo a annusare la nuova aria societaria che tira a Firenze e, soprattutto a non cappellare l’inizio.

La salvezza? Parma, Lecce, Verona e Brescia (come arrapano Balotelli e Tonali però), salvo colpi di scena, ecco lotteranno per non soccombere.

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.