Boa Tarde Meu Amor. As melhores boa tarde amor. Centenas de mensagens, frases curtas e com imagens de boa tarde meu amor Enquanto o sol brilhar.

Home / Bar Sport / Ma la Juventus è già in fuga? Milan e Inter in ripresa, Napoli e Roma Ko

Ma la Juventus è già in fuga? Milan e Inter in ripresa, Napoli e Roma Ko

 

 

 

Allora, ma per caso la Juventus capolista, non per casualità o divine grazie, ecco è già in fuga? Mah… organico alla mano e pur con un Cristiano Ronaldo a metà e ancora non inserito pienamente negli schemi, senza dubbio i bianconeri sono forti, anzi fortissimi. Ciò detto il campionato non è chiuso. Tutt’altro.

L’Inter ad esempio, corsara, sbarazzina e vincitrice in quel di Bologna (ma mister Pippo Inzaghi è da serie A?), qualora Spalletti trovasse la quadra a centrocampo, sicuramente alla Vecchia Signora di Torino potrebbe dare parecchio filo da torcere. Discorso analogo vale per il rilanciato Milan di Rino Gattuso, team non perfetto ma migliorabile e potenzialmente in grado di impensierire qualsiasi avversari. Ah da sottolineare in casa rossonera un Higuain in forma splendida e straordinariamente ritrovato (e ritrovatisi) in formato leader. Il rilancio globale del football milanese, tra le altre cose, all’Italia calcistica e al movimento pallonaro italico vedrete gioverà un sacco.

Napoli e Roma? I giallorossi allenati da Di Francesco stanno giocando male e devono assolutamente ritrovarsi. L’impressione? Il tecnico romanista abbisogna di tempo, (ma ce la può fare), per ridisegnare una “Lupa Giallorossa”, ora “Lupacchiotta impaurita”, in una compagine senza inutili patemi, a sua immagine e somiglianza e… per intenderci, (addirittura) migliore parente di quella Roma che, soltanto pochi mesi fa, per un pelo mancò la finalissima di Champions League. Pastore? Il jolly offensivo arrivato dal Psg è un buon giuocatore, ma … ce la farà ad assimilare le alchimie di “Difra”?

Il Napule? Il Ko di Genova con la Sampdoria (complimenti) è di quelli sonanti, ma Carletto Ancelotti non è un “pirlone” da pensionare, bensì resta un coach capacissimo, esperto navigato e … dopo la sosta per la nazionale di Bob Mancini, vedrete, per uscire dai guadi “post sarriani”, beh qualcosina si inventerà. Scommettiamo?

Stefano Mauri

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Ignora