Home / Bar Sport / Cristiano Ronaldo e la buona politica, la Juventus che con lui è un brand pesante

Cristiano Ronaldo e la buona politica, la Juventus che con lui è un brand pesante

 

 

 

Applausi alla Juventus che Cristiano Ronaldo, ecco senza dubbio rappresenta un gran colpo. Qualcuno obbietta, per carità anche giustamente, che CR7 sia costato e costerà in ingaggio troppo?

Signori i qualcosa che profumano di bellezza e fanno sognare costano, ora dovrebbero muoversi le istituzioni torinesi, mostrando lungimiranza, organizzando intorno al nuovo campionissimo juventino, iniziative ad hoc in grado di attirare gente in Piemonte. E nel contesto, così per vedere l’effetto che fa, una buona politica piemontese non dovrebbe dimenticare l’altra sponda del football sabaudo, vale a dire il Torino che il football smuove genti, passioni e business. No?

Torniamo al calcio puro inteso come tale per ribadire che la Juve con Cristiano Ronaldo si fa brand internazionale notevole e denso, ma basterà questa mossa per vincere la Champions League?

Bisogna vedere quale rosa verrà allestita intorno all’ex star del Real Madrid, soprattutto bisognerà vedere se il giovane difensore Caldara diventerà il nuovo faro difensivo in grado di dare sicurezza a Pjanic. Non so se CR7 da solo basti a vincere o rivincere, so tuttavia che un altro colpetto a centrocampo (il romanista Pellegrini o il doriano Praet), uno in difesa e una puntellata o conferme ulteriori all’attacco non guasterebbero.

Stefano Mauri

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi