Home / Bar Sport / Mister Bob Mancini vuol fare il Ct. E se Sarri, con o senza Giuntoli, andasse al Milan?

Mister Bob Mancini vuol fare il Ct. E se Sarri, con o senza Giuntoli, andasse al Milan?

 

 

 

Allora Roberto Mancini, autocandidatosi al ruolo di commissario tecnico azzurro mesi fa, complice il dietro front di Carlo Ancelotti, praticamente è il nuovo selezionatore della nazionale italiana.

Sarà un buon Ct? Lo scopriremo vivendo, ma le caratteristiche per far bene, in fondo il Mancio nazionalpopolare le ha tutte. No?

Intanto da Napoli giungono sussurri secondo i quali il ciclo di Sarri all’ombra del Vesuvio, calcisticamente parlando sarebbe da considerarsi chiuso. E … sempre secondo tali voci, ecco, oltre al Chelsea (ma francamente il tecnico toscanocampano non pare propriamente adatto per la squadra londinese, no?) sulle tracce dell’attuale allenatore azzurro potrebbe esserci il Milan, sodalizio che anni fa preferì Mihajlovic (ah che errore fece Galliani all’epoca) proprio a quel… ehm questo Sarri che, nonostante Gattuso, oggi è ritornato sottotraccia nel mirino. E chissà, magari da Napule pure il diesse del club partenopeo Giuntoli (calciofilo capacissimo che con De Laurentiis mai è stato liberissimo di agire) avrebbe qualche chance di sbarcare a Milano al posto del direttore sportivo  Mirabelli (se i rossoneri fallissero la qualificazione in Europa sul Naviglio milanista sarà rivoluzione) ed eventualmente con un nuovo amministratore delegato al posto di Fassone che, a quanto pare, ai suoi tempi interisti, non ascoltando il poc’anzi menzionato Mancini non soffiò Salah, per scrupolo o mancanza di tempo, alla Fiorentina e alla Roma.

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi