Home / Bar Sport / L’ex commissario tecnico Ventura? Andava esonerato due mesi fa e Oriali…

L’ex commissario tecnico Ventura? Andava esonerato due mesi fa e Oriali…

 

 

 

 

Storia ahinoi nota: due mesi fa, o poco più, all’indomani del tremendo Ko dell’Italia a Madrid con la Spagna, allorquando l’ormai ex (è stato esonerato, ma avrebbe fatto meglio a dimettersi) commissario tecnico Ventura, presuntuoso ed arrogante (tatticamente parlando), nel tentativo di “irridere” (calcisticamente) gli spagnoli con un 4-2-4 irriverente, alla fine … finì irriso dagli avversari e risultò inviso dai suoi ragazzi. Ecco l’interregno “Venturiano” è di fatto finito lì. Sì perché da allora, tra riunioni tecniche segrete e secretate, input precisi provenienti dagli stessi Buffon, Bonucci, De Rossi, Barzagli e Chiellini su come si poteva giocare e, formazioni direttamente o indirettamente condivise, ecco il feeling tra il selezionatore (mai però calatosi sul serio in questo delicato ruolo) e gli azzurri, se mai era sbocciato, beh è entrato definitivamente in crisi.

Ergo, se la Federcalcio (possibile che il team manager Oriali non si sia accorto di nulla?) fosse stata accorta, a quei tempi di piena, densa immediatezza post “catastrofe” (per carità calcistica) Ventura andava esonerato e sostituito da una figura carismatica, per intenderci uno alla Gianluca Vialli o alla Francesco Totti (o comunque un personaggio della medesima tempra dei due ex calciatori e pur sempre “campionissimi” poc’anzi citati), da un “calciofilo” insomma in grado di sostenere una rappresentativa competitiva, ma non eccelsa (sotto tanti e diversi punti di vista). Che ne dite?

Il Corriere della Sera nelle scorse ore ha diffuso un sms, inviato dopo la gara uno dello spareggione con gli svedesi, da uno degli azzurri dell’attuale, sventuratissima (fu) nazionale non qualificata, giustamente, al Mondiale di Russia. Il contenuto del messaggio? Eccolo: <Faremmo meglio con Gigi giocatore, capitano, allenatore: adesso siamo una nave senza comandante, in mezzo alla tempesta>.

Ahinoi, con un Ct mai riconosciuto leader e trainer, come si pensava di superare un’abbordabile, ma agguerrita Svezia. E dov’era, perdonate la ripetizione, il dirigente Oriali, vale a dire colui il quale doveva fare da collante tra calciatori, staff tecnico e dirigenza federale? Non lo sapremo mai. Mentre sappiamo che tra le grandi del mondo ai mondiali russi, giustissimamente, non ci saremo. Adios Ventura.

Stefano Mauri

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Milan, Montella (per Gattuso) via solo in caso di disastro. A giugno tutto …su Conte

        Allora salvo disastri nel prossimo delicato match col Sassuolo, mister Montella …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi