Home / Bar Sport / Sventura Italia, il Ct è ormai al capolinea: Ventura dopo la Svezia va esonerato

Sventura Italia, il Ct è ormai al capolinea: Ventura dopo la Svezia va esonerato

 

 

 

Ventura go Home quindi, oggi più che mai che … quando una squadra affronta quella che dovrebbe essere la gara della vita spenta, poco ispirata, vecchia, monotona, svuotata: come se Siffredi andasse sul set svogliato, per nulla arrapato, spento per intenderci, ecco significa che il suo condottiero tattico, nella fattispecie proprio Ventura, praticamente è giunto al capolinea.

Ergo comunque finirà la partita di ritorno con la Svezia, l’andata ha visto gli svedesi imporsi per 1 a 0, il commissario tecnico dovrebbe essere esonerato; anzi, meglio sarebbe fosse…  il diretto interessato a presentare le dimissioni, no?

A proposito, ovviamente pure il presidente Federale Tavecchio farebbe bene a dimettersi, ma in tal caso non succederà nulla. E pure in caso di qualificazione al Mondiale, vedrete, nulla muterà con l’ex Mister Libidine Ventura che rimarrà, pur depotenziato e scaricato dal gruppo storico azzurro, al suo posto. Mah!

Intendiamoci, il Ko di misura in cui sono incappati Bonucci (quando scenderà dal trono tra i comuni mortali?) e soci è ampiamente rimontabile, ma con quest’Italia brutta tutto si complica, il problema sono il caos tattico, l’involuzione tremenda, il fatto che molti giovani siano rimasti al palo e l’incapacità di sopportare certe pressioni da parte di un selezionatore che … tale non è e che subito è apparso spaesato in un ruolo non nelle sue corde.

Chi al posto di Ventura? Francesco Totti (o Pirlo) con un preparatore atletico, un allenatore e un collaboratore che segua i portieri, peggio del malcapitato, sventurato Ventura non farebbe, che ne dite? Ah …nel frattempo largo a facce nuove tra i convocati, capito? E non dimentichiamo che lunedì a San Siro l’Italia calcistica si gioca quel che resta del suo blasone con una bella ciurma di sereni, belli, affamati e tosti svedesoni…

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Milan, Montella (per Gattuso) via solo in caso di disastro. A giugno tutto …su Conte

        Allora salvo disastri nel prossimo delicato match col Sassuolo, mister Montella …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi