Home / Bar Sport / La Cremonese vola e sogna in grande e mister Tesser è la Quarta T di Cremona

La Cremonese vola e sogna in grande e mister Tesser è la Quarta T di Cremona

 

 

 

Non si vince in rimonta a Foggia se non si ha qualcosa di speciale nel Dna, ergo la Cremonese edizione 2017 – 2018, squadra neopromossa sin qui protagonista di una prima parte di stagione favolosa, senza dubbio può tranquillamente pensare in grande (ma senza montarsi la testa) e sognare a occhi aperti lassù, dove osano le aquile. Chapeau!

E domenica big match col Palermo allo Zini, impianto meraviglioso, un tempio favoloso che si trasforma, allorquando i grigiorossi giocano tra le mura amiche, in una vera e propria bolgia caliente che sostiene e spinge Paulinho (attaccante da serie A) e soci. RiChapeau!

Ciò detto è doveroso rivolgere un caloroso e sincero applauso a mister Attilio Tesser, ormai meritatamente e ufficialmente la quarta T (dopo il Torrone, il Torrazzo e … fate voi) di Cremona, colui il quale sta guidando la meravigliosa macchina grigiorossa con maestria, competenza, passione, dedizione e attaccamento verso lidi calcistici ambiziosi e da Oscar.

Ed è veramente bravo Tesser, per la cronaca è uno dei migliori allenatori italiani sulla piazza a queste latitudini e … viste tanti presunti fenomeni attivi nella massima serie, beh forse un posto fisso tra i grandi se lo meriterebbe pienamente proprio il grandissimo Attilio. Anzi no, lasciatelo sulle rive cremonesi del Po l’ex regista del miracolo Novara (dalla Lega Pro alla serie A) che così la “Cremo” è in buone mani. No?

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Milan, Montella (per Gattuso) via solo in caso di disastro. A giugno tutto …su Conte

        Allora salvo disastri nel prossimo delicato match col Sassuolo, mister Montella …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi