Home / Bar Sport / Pecchia (Verona), Montella (Milan), Juric (Genoa), Miha (Torino): rischiate?

Pecchia (Verona), Montella (Milan), Juric (Genoa), Miha (Torino): rischiate?

 

 

 

 

 

Allora domenica gli allenatori Pecchia, Montella, Juric e Mihajlovic, rispettivamente ottimi professionisti alla guida di Verona, Milan, Genoa e Torino, ecco farebbero bene a vincere, o comunque a far bene le partite che li riguardano. Come mai? Semplicemente poiché indipendentemente dalle smentite rituali e di facciata, beh le loro panchine ballano assai.

Il team gialloblù guidato da Pecchia, (la frattura fra lui e la punta Pazzini sembra ahinoi insanabile), in trasferta sfiderà il Cagliari. E … il “fantasma” di un certo Guidolin (senza dimenticare Di Carlo, Cavasin, Ballardini e Iachini), da tempo aleggia sulla testa dell’ex vice di Benitez.

Il Milan? La truppa rossonera incrocerà i tacchetti del Sassuolo e probabilmente, un emissario di Paulo Sosua sarà al Mapei Stadium così per vedere che aria tira e l’effetto che fa. Scommettiamo?

Il Genoa di Juric è alle prese con un’impresa da … eroi. Ai rossoblù, nella fattispecie in casa quindi in versione at home, tocca nientemeno che il Derby della Lanterna con la lanciatissima Sampdoria di mister Giampaolo (Juve, Milan, Lazio e Napoli lo stanno seguendo con estremo, acceso interesse). Sì impresona titanica per Juric, il quale (tuttavia) giustamente ci crede e ha una voglia matta di scacciare, dal suo orizzonte, i volti dei vari Iachini, Guidoline Ballardini.

Il Torino? Apparentemente Mihajolovic è intoccabile, ma se il suo Toro dovesse perdere malamente con l’Inter, chissà magari Cairo sarebbe invogliato a comporre il numero di telefonino di un certo Mazzarri. Che ne dite?

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi