Home / Bar Sport / Giorgio Perinetti e il Genoa, Ventura e le convocazioni, Chiellini al Chelsea

Giorgio Perinetti e il Genoa, Ventura e le convocazioni, Chiellini al Chelsea

 

 

 

Allora salvo colpi di coda dell’ultimo secondo, Giorgio Perinetti dirigente calcistico e calciofilo esperto e navigato sarà il nuovo general manager del Genoa e, di conseguenza lascerà  il progetto Venezia proprio dopo aver riportato il club lagunare in serie B. Si è intanto arenata la trattativa intrapresa per la cessione dello stesso Genoa, società che resta quindi, fino a nuovi abboccamenti con eventuali acquirenti, nelle mani di Enrico Preziosi detto Chicco.

Capitolo nazionale: come mai il commissario tecnico (sempre più a tempo?) Ventura non ha convocato il centrocampista del Napoli Jorginho, l’italo brasiliano sin qui protagonista di un grande avvio di campionato, il tuttocampista juventino Sturaro e l’attaccante Zaza in gran spolvero al Valencia? Mistero, ma l’immediato destino del Ct e quello del presidente federale Tavecchio è legato tassativamente alla qualificazione al Mondiale.

Se in tal senso la nave non andasse in porto i due, loro malgrado, farebbero subito le valigie. E non è poi detto che per salvare il posto, all’allenatore e al presidentissimo basti andare in Russia e o poi fare una competizione stratosferica. Capito?

L’estate scorsa, Antonio Conte le ha provate tutte per portare Chiellini al suo Chelsea. Ma il tosto difensore bianconero è rimasto a Torino. In compenso se ne è andato Bonucci.

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Ignora