Home / Arte / Su a Bergamo dentro il Paesaggio

Su a Bergamo dentro il Paesaggio

A Bergamo di sopra o Bergamo alta, che dir si voglia, è in corso anche quest’anno il meeting internazionale de “I Maestri del Paesaggio”, che dal 7 al 24 settembre porta a godere migliaia di persone della vista e di uno scenario della città Lombarda, la quale molto ha da dire sul tema.

 

La rassegna è suddivisa in nove categorie, che facilitano la fruizione e indicano immediatamente ai nostri occhi che cosa di più li può illuminare, e bisogna dire che la scelta tra gli argomenti così intriganti non è facile.

Sabato è stata la giornata sul Progettare e Comunicare il verde con le nuove tecnologie, organizzato e gestito da Giovanni Dalla Bona di Imparafacile. Si Progettare e Comunicare, perché nell’incontro tenutosi a Casa Suardi, non ci si trova in una posizione di addomesticamento del paesaggio, ma una situazione di Relazione con il territorio.

A cominciare dalle opere dell’Accademia Carrara, che grazie alla lungimiranza ed allo sguardo contemporaneo dell’attuale Direttore Maria Cristina Rodeschini, hanno cominciato a parlare grazie alla tecnologia della Realtà Aumentata.

A Bergamo si ha a che fare con la Realtà Aumentata,
che ci regala informazioni aggiunte,
rispetto al piano reale del nostro vissuto e, la Realtà Virtuale, cosiddetta immersiva per la sua caratteristica di estraniarci dalla nostro mondo creandone altri virtuali. La dottoressa Giuliana Guazzaroni (uno dei maggiori esperti e sviluppatori di Augmented & Virtual Reality), a
questo proposito, ci ha mostrato la possibilità di relazionarci con piante ed erbe del territorio. Grazie a queste nuove tecnologie possiamo avere informazioni sulla specie, sulla storia e sulla condizione del nostro intorno, che in questo modo, riesce a trasmetterci un racconto, e a rimanere così, nella nostra memoria attraverso le emozioni che ci suscita.

Ma non solo, la Dottoressa Guazzaroni rapisce la nostra attenzione anche con la capacità e tecnologia di Videomaker VR360°. Ora siamo nel e con il Paesaggio Reale e Virtuale. Nella ripresa a 360°, che tutti ormai abbiamo la possibilità di fare e pubblicare anche su fb (come lo stesso Zuckerber si adopera a spiegarci), ci troviamo nella condizione finalmente di essere con e non sopra o sotto il livello del nostro ambiente.

Ma abbiamo bisogno tutta questa tecnologia per tornare a relazionarci con il territorio senza pensare solo a dominarlo?

http://www.frontedelblog.it/2017/09/12/su-a-bergamo-dentro-il-paesaggio/ ‎

Chi è Ilaria Beretta

Ilaria Beretta è considerata una delle artiste internazionali testimone del nuovo processo di evoluzione artistico-culturale. Arricchiscono la sua formazione il voluminoso e significativo bagaglio culturale maturato con I più importanti artisti e intellettuali, grazie ai quali oggi si scrivono le storiche moderne pagine dell'arte mondiale dell'ultimo secolo: Antonio Caronia, Paolo Gallerani, Eleonora Fiorani, Giulio Calegari. Artista impegnata nel comunicare l'arte attraverso l'arte. Scultrice di origine e fondamento, che si esprime attraverso diversi linguaggi dal disegno alla pittura, dalla scrittura ai new media art. Con un percorso culturale e professionale che inizia con laurea e lode all'Accademia di Belle Arti di Brera, col Master Internazionale in New Media Art Design e con mostre di interesse mondiale: Museo della Permanente di Milano, Space Beaurepaire Place de la République Parigi, Triennale di Milano, Spazio Oberdan Milano, Arsella - Parco artistico in Val di Sella Valsugana Trento e tanto altro! Oggi Ilaria Beretta presta al Fronte del Blog la sua professionalità contribuendo, assieme ai suoi collaboratori, nel fornire informazioni d'arte e testi critici di alto profilo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi