Home / Bar Sport / Mister Marco Giampaolo ha una voglia di stupire con la sua Sampdoria

Mister Marco Giampaolo ha una voglia di stupire con la sua Sampdoria

 

 

 

 

Mister Marco Giampaolo? Il bravo trainer filosofo (sa prendere e affrontare la vita con la giusta dose di filosofia: Chapeau…): persona perbene e profondamente innamorato del suo lavoro e del football (conosce benissimo la materia), ecco, dopo essersi ritrovato prima alla guida della Cremonese (tutto ripartì a Cremona) in Lega Pro anni fa, poi con l’Empoli e infine con la Sampdoria, ha una voglia matta di stupire continuando, proprio con la sua Samp, a fare bene.

E beh, con un po’ di fortuna, quella blucerchiata, magari sfidando la concorrenza dell’agguerrito Torino, indubbiamente potrebbe recitare la parte della mina vagante positiva di quest’annata calcistica iniziata da poco.

E chissà, se a Genova, il team doriano nel maggio 2018 conquisterà un posto importante in classifica, allora Giampaolo potrebbe pure spiccare sul serio il volo, quel salto interrotto nell’esatte 2009, allorquando sul più bello, d’uno soffio gli preferirono (fu l’allora plenipotenziario bianconero Blanc a prendere la decisione… mossa rivelatasi poi infausta) Ciro Ferrara. E fu un vero peccato per tutti, che quel Marco Giampaolo, una grande occasione se l’era meritata sul campo. Ergo, aspettando l’attimo giusto, il bravissimo Marco (tatticamente è preparatissimo e in Italia ha pochi eguali) si gode, sgobbando sodo sul campo, il momento che… giustamente, per lui, la Sampdoria è già uno squadrone con cui provare a stupire, emozionandosi.

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Ignora