Home / Bar Sport / Il cremasco Mauro Bianchessi (un tempo detto Ivic) è il responsabile del vivaio laziale

Il cremasco Mauro Bianchessi (un tempo detto Ivic) è il responsabile del vivaio laziale

 

 

 

Quindi Mauro Bianchessi, ex capo scout del Milan, da pochi giorni è diventato il responsabile del settore giovanile della Lazio. Un nuovo incarico prestigioso, impegnativo e stimolante dunque è arrivato per il cremasco un tempo, soprannominato Ivic, oggi considerato uno dei migliori addetti ai lavori a livello di vivaio.

Intervistato dal magazine (seguitissimo) internet Tuttomercatoweb, il bravo Mauro, colui il quale, tra i tanti (e tra l’altro) ha scoperto e valorizzato i portieri rossoneri Donnarumma e Plizzari (altro cremasco Rock), così si è espresso in merito all’attaccante milanista, ennesima promessa da lanciare dal lui individuata in tempi non sospetti Patrick Cutrone, diciannovenne di buonissime speranze: <Ragazzino arrivato al Milan fin da bambino ha fatto tutta la trafila dai Pulcini alla prima squadra. Non è una sorpresa, ha sempre fatto gol ed è un rapace d’area alla Pippo Inzaghi per intenderci. La sua media gol stagionale? Tra i 20 e 25 in tutte le categorie nelle quali ha militato>.

Allora, indubbiamente il sodalizio laziale di Claudio Lotito, ingaggiando Bianchessi ha inserito in un contesto già valido un professionista coi fiocchi, un calciofilo capace, appassionato, preparato, lungimirante e capillare.

E chissà, magari un pochino, qualcuno a Milano, sulla sponda rossonera del Naviglio, laddove la premiata, ricca (dato il budget importante a disposizione) ditta

Fassone&Mirabelli sta facendo bene, il Mauro lo rimpiangerà. No?

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

La Juve corteggia il laziale Milinkovic Savic, Milan Donnarumma può restare

    Allora, in posizione defilata, ma non troppo, la Juventus starebbe corteggiando e seguendo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi