Home / Bar Sport / Quelle facce juventine decisamente da … Champions League e Pallone d’Oro

Quelle facce juventine decisamente da … Champions League e Pallone d’Oro

 

Ha giocato veramente da grande squadra (granitica) convinta delle e nelle proprie forze la Juventus, l’altra sera, in quel di Monaco nella gara uno valevole per la semifinale di Champions Legue. La vittoria per due reti a zero sui padroni di casa francesi è emblematica, ma a sussurrare parole forti dense di carisma, forza, convinzione, fame, voglia di arrivare, sicurezza beh, innanzitutto più del risultato finale sono state le facce, tutte: da quella di Massimiliano Allegri (voto 10 e lode) a quella del panchinaro Neto, passando ovviamente dai vari vip Mandzukic, Higuain, Dybala, Chiellini, Bonucci, Dani Alves, Barzagli, Buffon,Cuadrado e soci. Sì questa Juve ha lo sguardo denso e l’esperienza di chi merita, Real Madrid permettendo, di alzare finalmente la Coppa dei Campioni, vale a dire quel trofeo da sempre, sulle sponde bianconere del Po, considerato un tabù. Per farla breve, la Vecchia Signora edizione 2016 – 2017 ricorda l’Italia di Marcello Lippi formato Mondiale 2006 nella dolce, indimenticabile notte di Berlino. Che ne dite? Buffon mai come oggi è da Pallone d’Oro proprio come i suoi compagni, incluso mister Max Allegri, ecco …meritano la Coppa e qualcuno anche lo stesso Pallone d’Oro. Il Real Madrid?

Bella squadra, ma se i bianconeri giocheranno, indipendentemente dai moduli (i numeri contano essenzialmente in matematica) da … bianconeri (post Firenze 2017), allora per i pur fortissimi Cristiano Ronaldo (immenso) e soci, quest’anno non ci sarà storia o trippa per gatti che dir si voglia. No?

Stefano Mauri

 

 

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Donnarumma e il Milan, Fiorentina in vendita, rinforzi per la Juventus

    E … beh se così, per vedere l’effetto che fa, Gigio Donnarumma (mister …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi