Home / Bar Sport / Monaco: lo squadrone nell’orbita Jorge Mendes che sa stupire e vincere

Monaco: lo squadrone nell’orbita Jorge Mendes che sa stupire e vincere

 

 

Dopo il pronto ritorno, con mister Ranieri in panchina in Ligue 1 nell’estate 2012, e … soprattutto dopo l’avvento del magnate russo Rybolovlev alla guida della società, sì il Monaco, doppio avversario della Juve alle semifinali di Champions League è decisamente uno squadrone, ballerino in difesa, ma … fantasioso e in grado stupire (pungendo) nella sua travolgente fase offensiva.

L’allenatore (bravo) Jardim (l’Inter , il Real, l’Arsenal e il Psg lo stanno seguendo da mesi), grazie a calciatori quali Falcao, Mbappè (talento giovanissimo e futuro uomo mercato che Real e United stanno … “monitorando”), Moutinho, Bernardo Silva e soci ha infatti plasmato la rosa su un 4-2-4 in grado di impensierire qualunque avversario. Occhio quindi.

Dietro le quinte monegasche, senza farsi vedere troppo (del resto il suo stile inconfondibile è questo) si muove il superprocuratore (tra gli altri nella sua scuderia ci sono: Mourinho, Falcao e Cristiano Ronaldo), uomo d’affari, mediatore e imprenditore calciofilo Jorge Mendes, uno che sa fare calcio benissimo (nella sua galassia gira pure l’Atletico Madrid) e che sa muoversi assai bene con pragmatismo ed efficacia.

Alla corte di Jardim militano, tra gli altri, i calciatori italiani Raggi, De Sanctis e Glik, elementi duttili di una compagine frizzante, imprevedibile e con due attaccanti veramente (Falcao e Mbappè) fenomenali.

Stefano Mauri

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

L’Olympiacos che aspetta la Juve in Champions è senza …. allenatore titolare

    Allora mister Hasi non è più l’allenatore dell’Olympiacos, al suo posto, provvisoriamente mercoledì …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi