Home / società / I migliori plugin per fare auto post sui social network (Facebook, Twitter e gli altri)

I migliori plugin per fare auto post sui social network (Facebook, Twitter e gli altri)

Come riuscire a condividere su più social network ciò che scriviamo sul sito? Le soluzioni su wordpress sono molte, per Facebook, Twitter, Pinterest, Linkedin e altri… Fronte del Blog vi guida alla scelta più sensata

 

Il tempo è sempre poco. E c’è necessità che determinati contenuti del nostro sito siano condivisi in fretta e sui social network perché si ottenga la visibilità desiderata. Per questo esistono diversi plugin gratuiti per wordpress che possono venirci incontro. Avendoli testati tutti, siamo in grado qui di parlare dei migliori e più funzionali.

Naturalmente ci sono pro e contro per ognuno di loro. Vediamoli.

Next Scripts

Sicuramente da tempo il numero uno per chi deve condividere su una pagina social. Consente la creazione di un singolo profilo per diversi social newtork: Facebook, Twitter, Linkedin, Tumblr. Pubblicazione contestuale al sito e nessuna dicitura sulla pagina social che faccia pensare ad una condivisione automatica. Nella versione gratuita manca la possibilità di aggiungere Pinterest.

Blog2social

Ottimo tra i nuovi, consente, differentemente da Next Scripts, la pubblicazione anche su Pinterest. Il difetto sta che, nella versione gratuita, si deve ogni volta andare sulla dashboard per effettuare l’autopost. Dettaglio piuttosto scomodo. Così come il marchio sullo sharing.

Microblog poster

Molto simile, per certi versi, a Next Scripts, nella versione free non consente la pubblicazione con foto su Twitter. In quella a pagamento è possibile scegliere di ripubblicare i vecchi post.

Revive Old Post

Questo plugin è utilissimo proprio per la parte gratuita mancante agli altri: ripubblicare i vecchi post, escludendo le categorie che non si vogliono (ad esempio quelle riguardanti la stretta attualità). Nella versione pro si possono ripubblicare anche i prodotti di woocommerce (cosa gratuita in Next Scripts).

A questi plugin si aggiunge la versione free di Hootsuite, che lavora sui feed, aggiornando di volta in volta le pagine. Naturalmente ognuno di loro ha un problema: per avere le funzionalità complete necessitano della versione pro. In particolare, cosa cercata più o meno da tutti, per un multi account Facebook o per postare nei gruppi, perché appunto Facebook è il social newtork di gran lungo più seguito.

E qui arrivano le note dolenti:

La versione pro completa di Next Scripts costa qualcosa come 149,85 dollari il primo anno e in seguito 49,95 dollari l’anno. Anche se attualmente è in offerta a 49,95 dollari l’anno.

La versione pro di Revive Old Post parte da un minimo di 75 dollari l’anno.

La versione pro di Microblog ha un costo complessivo (senza abbonamento) di 49,90 dollari.

La versione pro di Hootsuite ha un costo mensile minimo di 9,90 euro al mese.

La versione premium di Blog2 social parte da un minimo di 69 dollari l’anno.

Questi plugin richiedono spesso l’abbonamento perché devono aggiornare di continuo le API richieste dalle applicazioni delle diverse piattaforme social. Ma certo i costi tendono così ad alzarsi.

IL CONSIGLIO

Molto spesso si tende a concentrarsi esclusivamente sui plugin proposti direttamente sulla piattaforma di wordpress e sulle relative versioni pro. Tuttavia, sul sito Codecanyon, il più affidabile e serio mercato di vendita di plugin del mondo, è possibile trovare plugin con le medesime funzionalità ad un prezzo molto inferiore, testati da migliaia di utenti e con un supporto che spesso risponde in maniera personalizzata nel giro di 24 ore.

Ora, per la nostra (lunga) esperienza, veniamo ai consigli. Se non si vuole spendere nemmeno un euro, la cosa migliore da fare è attivare sia Nextscripts che Blog2social: il primo per postare in tempo reale su diversi social network (un profilo per social), il secondo per avere la possibilità di postare manualmente dalla dashboard di wordpress anche su Pinterest.

Revive Old post risulterà invece sempre utile per chi abbia un sito che voglia rimettere in gioco sui social vecchi post, a patto che non si tratti di prodotti di woocommerce.

Tuttavia, se siete arrivati sino qui, credo che siate alla ricerca come lo eravamo noi di una soluzione diversa, ovvero una soluzione completa per Facebook, di gran lunga il più utile e seguito tra i social: un plugin economico in grado di autopostare dal sito a tutte le vostre pagine e soprattutto a centinaia di gruppi senza problemi. Esiste? Ebbene sì, anche se non è un plugin, ma uno script in PHP. Si chiama Kingposter ed è uno dei prodotti oggi più venduti su Codecanyon.

Ecco in concreto cos’è, per i meno esperti:

Si tratta di uno script che dovete caricare su una directory del vostro server, anche via FTP.

E che funziona con un cron job, cruciale per programmare i post. Non fatevi spaventare dal nome: come cron job si può usare serenamente Wp-Cron, gratuito in piattaforma wordpress.

Una volta installato sul server (ci sono i tutorial e i videotutorial nella documentazione), avrete una directory del tipo: www.miosito.it/kingposter, cui accedere con user e pwd che avrete deciso.

Una volta fatto questo, comincia il gioco: potere programmare e customizzare tutti i post che volete per pagine e gruppi, dividendoveli per categorie. Proprio per evitare il blocco da parte di Facebook si possono agganciare più profili facebook. E, non essendo un plugin, una volta caricato vi sarà utile non per uno, ma per tutti i vostri siti: può funzionare infatti con qualsiasi link e non richiede un’applicazione Facebook.

Il costo? 19 dollari, tutto compreso. Una soluzione perfetta. Di gran lunga la più funzionale, economica e pratica. Non a caso il rating degli utenti è di 4.91 stelle su 5, tra i più alti registrati da Codecanyon.

Gigi Montero

Chi è Fronte del Blog

Le news della Terza Repubblica

Leggi anche

Alle spalle del cielo, l’ultimo noir di Angelo Marenzana

Sarà in libreria dal prossimo 9 febbraio il nuovo romanzo di Angelo Marenzana, Alle spalle del cielo, edito da Baldini&Castoldi. A tre anni di distanza dall’uscita di L’uomo dei temporali, l’autore ritorna a raccontare le atmosfere alessandrine del periodo bellico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com