Home / Bar Sport / Napoli non sei una grande squadra. Milan ma che … closing fai?

Napoli non sei una grande squadra. Milan ma che … closing fai?

Quando perdi per 3 reti a uno regalando un tempo intero agli avversari, beh la colpa fondamentalmente non è degli arbitri. Anche perché in tre occasioni: due in Italia con la Juve e una in Europa col Real (squadra che pare prossima alla fine di un ciclo), invece di piazzare l’acuto, ecco il Napoli di “Piangerò” Sarri ha stonato di brutto sul campo e fuori, ergo, a oggi, il Napule non è ancora una grande squadra. Lo diventerà?

Lo scopriremo vivendo e applaudendo comunque il team partenopeo, compagine che potrebbe, o meglio, può dare di più. Così come Maurizio Sarri (valige in mano) dovrebbe inventarsi un qualcosina di diverso dal solito, arcinoto e poco efficace con le diretti rivali, copione. No?

Capitolo Milan? Allora in cambio di ulteriori 100milioni di euro (finiti nelle casse Fininvest), il closing rossonero per sancire il cambio di proprietà è slittato ancora di un mese, con il fronte degli acquirenti che è mutato nuovamente. Già che fine ha fatto il fondo cinese, dato che ormai l’unico interlocutore sarebbe rimasto mister Li, che pareva interessato al club rossonero? Mistero canterebbe Enrico Ruggeri.

E … mentre la vicenda milanista da rossonera si fa sempre più gialla, o meglio, giallo nel senso di thriller, sul rettangolo verde Vincenzo Montella si fa un mazzo tanto per ottenere vino bevibile da uva non eccelsa. Sì è proprio il caso di dire: … Milan ma che closing stai combinando?

Stefano Mauri

 

 

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Higuain? Gonzalo segna e fa sognare, ergo che si fotta la sua dieta. No?

  Grasso? Ingordo? Poco attento all’alimentazione: intesa come quella sana, equilibrata, per così dire tipicamente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com