Home / Bar Sport / Juventus: bene sul campo, ma il resto è una polveriera? Serve chiarezza

Juventus: bene sul campo, ma il resto è una polveriera? Serve chiarezza

Dovrebbe andare tutto a gonfie vele, dato che tanto in Italia, quanto in Europa, ecco la squadra sta facendo cose egregie, eppure, qualcosa non torna in casa Juve. E la società farebbe bene a intervenire subito, spegnendo i focolai, perché il periodo è cruciale e la posta in gioco, vale a dire un possibile Triplete da Urlo, è altissima.

Mister Allegri e Bonucci probabilmente termineranno la stagione da separati in casa, con uno dei due: più l’allenatore che il difensore, che a giugno potrebbe fare le valigie lasciando il posto a uno tra Sousa, Simeone, Spalletti, Sarri (nomination dell’ultima ora), Di Francesco o Gasperini.

Pure sul fronte societario la situazione è magmatica e in costante evoluzione, dato che Andrea Agnelli, l’attuale presidente, non propriamente allineato con la linea del cugino John Elkann (quest’ultimo invece è in sintonia sinergicacol general manager Marotta), oggi ancora non sa se… domani proseguirà ad occuparsi di questioni juventine, oppure si occuperà di Ferrari o quant’altro.

E mai, nella ultracentenaria vincente, gloriosa epopea bianconera si era assistito a… un periodo agrodolce – nervoso… simile: tra scazzi pesanti giocatori – trainer, malumori presidenziali di vario genere, incertezze più o meno pressanti a livello manageriale e uno spogliatoio denso di spifferi (bei tempi quando ci pensavo Lucianone Moggi a sistemare tutto e tutti) che fanno correnti ovunque. Senza dimenticare che va bene la tribuna di Bonucci in quel di Oporto, ma la scena del senatore juventino sullo sgabello, francamente non è apparsa proprio degna del miglior e cosiddetto … Stile Juve. No?

Ciò detto per placare voci e malumori, Allegri (ma resta o no?) e i suoi ragazzi devono e possono soltanto vincere.

Stefano Mauri

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Douglas Costa e Mandzukic esaltano la Juventus, Roma buon pareggio

    Ha quindi fatto più fatica del solito la Juventus, ma tra autorete (Alex …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi