Home / Bar Sport / Higuain? Gonzalo segna e fa sognare, ergo che si fotta la sua dieta. No?

Higuain? Gonzalo segna e fa sognare, ergo che si fotta la sua dieta. No?

 

Grasso? Ingordo? Poco attento all’alimentazione: intesa come quella sana, equilibrata, per così dire tipicamente … sportiva?

Mah, anche se a guardarlo bene, il buon Gonzalo Higuain, sì proprio il prolifico centravanti ex Real e Napule oggi alla Juve, beh proprio magrissimo ecco non sembra… ipotizzare che un professionista serio come lui non sia seguito dai migliori nutrizionisti, quantomeno è azzardato. No?

Ciò detto, se continua a segnare con la periodicità attuale, che poi è quella (altissima e letale) dei sui ultimi e precedenti anni italici, ecco la punta argentina può tranquillamente concedersi qualche eccesso a tavola. Vi pare?

Aldilà comunque degli schemi e degli atteggiamenti tattici, fondamentalmente il 4-2-3-1 allegriano, intuizione geniale da 8 (bravo Mister Max Allegri), si basa sui seguenti ingredienti: solidità difensiva, equilibrio garantito dal sacrificio (sa essere il miglior difensore talvolta) di Mandzukic e dalle geometrie lente di Khedira, folle, ma ponderata creatività di Cuadrado (bada pure alla fase di rientro), regia di Pjanic (meglio di Marchisio) e, dulcis in fundo, dalla prolificità di sua immensità (basta buttargli la palla davanti) Higuain. Dybla? Il fantasista juventino, in prospettiva può diventare uno dei migliori calciatori del mondo. Nona  caso Real, Barcellona, Bayern, United e City l’hanno messo nel mirino, ma oggi, pur disimpegnandosi bene, ancora non incide e decide come potrebbe nella Juventus 4.0. Tanto se a far gol ci pensa Il Pipita Gonzalo, Dybala può tranquillamente dedicarsi agli assist o ai colpi, sporadici eppure preziosi, di genio? Che ne dite?

Stefano Mauri 

 

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Clamoroso a Milano: via Montella (Roma o Juve) al Milan arriva Mancini?

      Clamoroso a Milano verrebbe da dire, laddove sulla sponda rossonera dei navigli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com