Home / Bar Sport / L’Atalanta rock del presidentissimo Antonio Percassi si fa più audace e mediatica

L’Atalanta rock del presidentissimo Antonio Percassi si fa più audace e mediatica

 

Ha rilasciato una bella intervista sulla Gazzetta dello Sport il buon Antonio Percassi, presidentissimo visionario (nel senso che ha … visioni rock), illuminato, illuminante e pragmatico dell’Atalanta Bergamasca Calcio: una fede, anzi, una popolazione più che una squadra.

E sul campo quest’anno, la Dea nerazzurra viaggia fortissimo e, parlare di un piazzamento in zona Uefa League, ecco non è più un azzardo. Questo è poco, ma sicuro.

Tra l’altro, parlando con la “Gazza”, Percassi ha lasciato intendere che sta valutando l’opportunità di creare una tv tematica, una sorte di Atalanta Channel;dal canto suo, la Gazzetta, al sodalizio orobico, d’ora in poi concederà maggior spazio e maggiore attenzione.

Sorpresissima di questo campionato, la truppa nerazzurra di Bergamo, sin qui, oltre a macinare risultati importantissimi sul rettangolo verde (mister Gasperini sa il fatto suo e su di sé ha attirato le mire di parecchi osservatori e ammiratori), udite, udite ha realizzato circa 55milioni di plusvalenze, con Gagliardini approdato all’Inter (apportando rapporti extracalcistici d’affari tra Percassi e Suning), Caldara che tra un anno andrà alla Juventus e … Kessie che parrebbe prenotato dalla Roma.

Antonio Percassi, imprenditore e calciofilo col fiuto, il suo club calcistico l’ha strutturato al meglio e in modo moderno con il figlio Luca e il direttore tecnico Sartori attenti al calciomercato e, soprattutto, con un settore giovanile che tutti gli anni vede investiti nel progetto 5milioni di euro. E a breve, il quartier generale atalantino di Zingonia verrà nuovamente ampliato, modernizzato e probabilmente strutturato in una sorta di Accademia.

Appena inoltre il sindaco Giorgio Gori (sfiderà lui Maroni alle prossime regionali lombarde?) promuoverà il bando ad hoc, i Percassi proveranno la strada per costruire, finalmente, uno stadio nuovo e di proprietà.

Stefano Mauri

 

 

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Napule e l’avvio da incubo in Champions: ma è competitiva la nostra serie A?

    Complice un inizio di partita shock, da vero e proprio incubo quindi, il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi