Home / Bar Sport / Milan: a giugno quasi 200milioni di Euro per rinforzare la rosa di Montella?

Milan: a giugno quasi 200milioni di Euro per rinforzare la rosa di Montella?

 

images

Allora, se tutto filerà liscio, l’ormai fatidico closing che sancirà l’inizio dell’era orientale alla guida, con portafoglio, del Milan ecco avverrà entro il 3 marzo. Almeno, questo è quanto sostengono fonti molto vicine a Fininvest.

Ragionando in tal senso quindi, Fassone e Mirabelli (entrambi conoscono i componenti della cordata determinata ad acquistare il sodalizio caro a Silvio Berlusconi, ndr), rispettivamente amministratore delegato e direttore sportivo in pectore, udite, udite … (condizionale d’obbligo) per il prossimo calciomercato estivo potrebbero avere a disposizione una cifra variabile tra i 100 e i 200milioni. Bufala o sussurro da approfondire?

Lo scopriremo vivendo, ma tante cose lasciano supporre che, ecco, questi dovrebbero veramente essere gli ultimi giorni rossoneri per il geometra Adriano Galliani, deus ex machina del team rossonero da tanti anni ormai prossimo all’addio.

A proposito: i soldi del closing e, di conseguenza per il mercato, causa intoppi burocratici non arriveranno direttamente dalla Cina, patria della cordata in procinto di trasferirsi sulle sponde milaniste per comandare, ma da Hong Kong, per arrivare a Milano via Lussemburgo.

Perché tra dicembre e gennaio non sono arrivati quei rinforzi pesanti – pensanti che potevano garantire un bel salto di qualità alla compagine allenata dal bravissimo Vincenzo Montella? Mah probabilmente la casa madre italiana in scadenza, nella fattispecie Fininvest, per evitare qualsiasi patema ha preferito la tattica attendista rimandando ogni questione al nuovo management – proprietario che si intravede all’orizzonte.

Certo che con uno o due rinforzi giusti (Fassone e Galliani un compromesso dovevano studiarlo) … un piazzamento in zona Champions sarebbe stato alla portata dei Montella Boys. No?

Stefano Mauri 

 

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Napule e l’avvio da incubo in Champions: ma è competitiva la nostra serie A?

    Complice un inizio di partita shock, da vero e proprio incubo quindi, il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi