Home / Culture / Casazza Report / Natale e Capodanno con Sherlock Holmes e Padre Brown

Natale e Capodanno con Sherlock Holmes e Padre Brown

20161224_142941

Fino al 5 gennaio, a prezzo stracciato, Algama propone la storia che, finalmente,  fa incontrare il più famoso e il più atipico dei detective, alle prese con un caso ai confini col soprannaturale:

SHERLOCK HOLMES, PADRE BROWN E IL DELITTO DELL’INDEMONIATA

Eccoli in azione:

“«Vuol dare a me soprabito e copricapo, mister Holmes?» propose, gentilissimo, il Conte.
Il detective, appena entrato nella splendida dimora dei Ghislanzoni, stava guardandosi in giro con occhi penetranti. Teneva in mano il cappello a cilindro, che aveva svelato una cospicua calvizie. Holmes sembrava non curarsene. Come non si curava della pinguedine che aveva decisamente appesantito la sua figura magra, quasi segaligna. Quella, almeno, che foto e illustrazioni avevano fatto conoscere.
Ma non bisognava dimenticare che Holmes doveva aver superato da parecchio la cinquantina.”

“«Che devo pensare? Che non bisogna credere alle possessioni diaboliche?»
Conoscendo troppo bene Padre Brown, Flambeau aveva esternato il suo dubbio solo per ascoltare un’altra delle brillanti prediche che l’altro gli riservava.
«Al contrario! Gesù Cristo in persona si è adoperato per scacciare i demoni dal corpo delle loro sventurate vittime! Il Signore però ci insegna che del Diavolo va soprattutto temuta la capacità di indurci a peccare di nostra volontà… La possessione è una piacere effimero per l’Angelo Caduto, perché l’anima dell’invasato, sopraffatta dall’invasore, rimane innocente… “

Rino Casazza

LA LOGICA DEL BURATTINAIO E TUTTI I LIBRI DI RINO CASAZZA:

Sherlock Holmes, Dupin e il match del secolo

Gli enigmi di Don Patrizio

La logica del Burattinaio, nella mente del serial killer

Bergamo sottosopra. Un’avventura di Auguste Dupin e Giuseppe Giacosa

Il Fantasma all’Opera. Un’indagine in cinque atti con Auguste Dupin.

Le regole del gioco. Un’avventura di Auguste Dupin.

Bart

Tutto in venti ore

Chi è Rino Casazza

Rino Casazza è nato a Sarzana, in provincia di La Spezia, nel 1958. Dopo la laurea in Giurisprudenza a Pisa, si é trasferito in Lombardia. Attualmente risiede a Bergamo e lavora a Milano. E’ da sempre un appassionato (come lettore, prima che come autore) della letteratura "di genere" in tutte le sue sfaccettature: giallo-noir, horror, fantascienza ecc. ecc. Altra sua grande passione sono il cinema, come testimonial la tesi di laurea sulla censura cinematografica, e il teatro, frequentato non solo come spettatore ma anche, in gioventù, come praticante dilettante. Il suo primo testo "letterario" è infatti la trasposizione teatrale della novella di Buzzati "Iago", di cui nel 1985 ha osato una regia. Oltre a numerosi romanzi brevi (tra cui quelli che hanno come protagonista il prete detective Don Patrizio Bruni) e racconti su pubblicazioni, riviste e collane varie, ha pubblicato cinque romanzi, tra cui, lo scorso giugno, il giallo Bergamo sottosopra, 0111 Edizioni. E a luglio il thriller, scritto con Daniele Cambiaso "La logica del Burattinaio", edito da Algama e ispirato al serial killer bambino William Vizzardelli

Leggi anche

Un inquietante episodio inedito nella biografia di William Vizzardelli, il Mostro di Sarzana

Il romanzo “La logica del Burattinaio” è costruito sul parallelismo tra la trama, ambientata ai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com