Home / Bar Sport / Attenta Juventus: questo Toro dinamico sa incornare e fare molto male

Attenta Juventus: questo Toro dinamico sa incornare e fare molto male

Quindi domani Torino si accenderà e risplenderà di luce tutta sua grazie al Derby della Mole, stracittadina da piani alti, con la Juventus che si appresta ad affrontare il lanciatissimo Toro allenato da Sinisa Mihajlovic, trainer tosto che, al presidente bianconero Andrea Agnelli (a proposito: parla poco e si fa vedere ancor meno il presidentissimo, perché?) pare … piaci un sacco al punto che giusto due anni fa, se Conte se ne fosse andato soltanto un mese prima, ecco allora, l’ex allenatore del Milan avrebbe potuto sedersi sulla panchina juventina poi acciuffata da Max Allegri.

Freschi di promozione da primi della classe agli ottavi di Champions League, in ripresa dopo il bruttissimo Ko ligure col Genoa, beh Gigi Buffon e soci devono temere i cugini granata?

Risposta affermativa che le ripartenze di Ljalic e compagni, i gol di Belotti, le geometrie di Valdifiori e la carica che, senza dubbio, Miha trasmetterà ai suoi ragazzi, ecco possono impensierire qualsiasi avversario, Allegri Boys compresi, senza dimenticare che attaccata alta, affrontata a viso aperto e con continuità, la Madama Regina d’Italia va in difficoltà.

Compagine dinamica, mai doma e tenace, il Torino, sorprendente sorpresona di questa prima parte della stagione, a centrocampo e in difesa tuttavia, qualche volta va in affanno, ergo Marchisio, Khedira, Sturaro e Pjanic, vale a dire i centrocampisti bianconeri, schierati a rombo possono mettere nelle condizioni di far male i compagni d’attacco Higuain, Mandzukic e, qualora entrasse a partita in corso, Dybala.

Buon Derby a tutti.

Stefano Mauri

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Donnarumma e il Milan, Fiorentina in vendita, rinforzi per la Juventus

    E … beh se così, per vedere l’effetto che fa, Gigio Donnarumma (mister …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com