Home / Bar Sport / Clamoroso alla Juve: la premiata ditta Marotta &Allegri potrebbe lasciare

Clamoroso alla Juve: la premiata ditta Marotta &Allegri potrebbe lasciare

 

Dagospia, ogni tanto rilancia, piglia, crea, lancia e riporta notizie tanto intriganti quanto lungimiranti. E nelle scorse ore, l’indiscreto, informatissimo sito internet e scopritore di notizie e sussurri via …web, attraverso una velina audace, beh ha fatto decisamente scalpore.

Sì perché secondo Dago, indipendentemente dall’ottimo comportamento agonistico attuale e in divenire, la Juventus, a breve potrebbe ballare il tango.

In che senso? Allora, le peripezie del buon Lapo Elkann (idolo dei tifosi juventini e sempre in procinto di giungere, prima o poi, sulle sponde juventine del Po per fare un qualcosa nella sua Juve, ndr), più o meno direttamente,condizionale d’obbligo avrebbero rianimato le braci dello scontro tra Andrea Agnelli e il potentissimo John.

Il fratello di Lapo infatti, in ottimi rapporti con l’amministratore delegato Marotta (con quest’ultimo che invece allo stato attuale poco si piglierebbe con il presidente Agnelli), dopo aver piazzato il vivace fratellino nel Cda della Ferrari, facendo incacchiare Andrea, avrebbe una voglia malcelata di far fuori il cugino dai vertici della Juve. Ma proprio le ulteriori disavventure recenti di Lapone, ecco in un certo senso hanno riacceso il desiderio di rivalsa di Andrea Agnelli, fin qui sempre presente allo stadio ma poco partecipe nelle cosine juventine. Ergo ora, Andreone, rialzando la cresta, qualora riuscisse ad allontanare, eventualmente, il non allineato al suo corso, per intenderci lo stesso solco (marottiano) che portò Conte ad andarsene, proprio Marotta (iniziando a mescolare le carte in questo modo da lontano) gradirebbe provare a riacciuffare la Vecchia Signora. In che modo, cugino permettendo? Piazzando un suo uomo nella stanza dei conti, confermando il direttore sportivo Paratici e, perché no, cambiando infine pure guida tecnica.

Tra l’altro, in un certo senso riprendendo un nostro vecchio sussurro, Dagospia dà Allegri determinato a fare le valigie (il Real Madrid lo tenta?) a giugno. Che sia questo un piccolo anticipo di rivoluzione juventina? Lo scopriremo vivendo.

Stefano Mauri   

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Donnarumma e il Milan, Fiorentina in vendita, rinforzi per la Juventus

    E … beh se così, per vedere l’effetto che fa, Gigio Donnarumma (mister …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com