Home / Bar Sport / Prandelli è il nuovo allenatore del Valencia del magnate Peter Lim (e di Mendes?)

Prandelli è il nuovo allenatore del Valencia del magnate Peter Lim (e di Mendes?)

 

 

Quindi tanto tuonò che alla fine … piovve: finalmente Cesare Prandelli fu Claudio, dopo aver accarezzato l’idea intrigante di allenare l’Atalanta, dopo essere stato per qualche ora (poi l’affare è sfumato causa il presidentissimo Lotito) nientepopodimenoche … il trainer in pectore della Lazio, ecco da pochissimo è l’allenatore del Valencia, ambizioso (da rilanciare tuttavia) club spagnolo presieduto dal magnate Peter Lim e inserito, più o meno direttamente, nell’orbita sportiva della galassia firmata dal potentissimo procuratore e uomo d’affari portoghese Jorge Mendes.

Attualmente il nobile decaduto, ma appunto desideroso di risalire, team iberico da poco guidato da Prandelli, al quindicesimo posto in classifica, dista 5 lunghezze dall’ultimo posto buono per approdare, quantomeno, in Europa League.

A gennaio certamente, Liam e Mendes ricorreranno al calciomercato di riparazione per rinforzare la rosa. Riuscirà Prandelli a correggere la rotta?

Lo scopriremo vivendo, sicuramente il tecnico orceano di Orzinuovi ha una voglia matta di ripartire e gettarsi alle spalle le ultime esperienze negative maturate guidando rispettivamente la nazionale azzurra al Mondiale, deludente, in Brasile e il Galatasaray.

Ciò detto, sulla carta, Prandelli ha tutto per poter recitare il ruolo, positivamente of course, dell’attore protagonista in Spagna. Scommettiamo?

Stefano Mauri

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Juventus: Andrea Agnelli via a Maggio se lo scudetto sfumerà? E Allegri?

        Allora, salvo colpi di scena, secondo Dagospia (sito molto sussurrato e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo store di Fronte del Blog è uno store di affiliazione. Al momento dell'acquisto sarete reindirizzati su Amazon Rimuovi