Home / Bar Sport / Spalletti no, così non va, l’uscita dalla Champions peserà. E Francesco Totti …

Spalletti no, così non va, l’uscita dalla Champions peserà. E Francesco Totti …

 

Per carità, quello del calcio è essenzialmente un giuoco, i drammi veri sono ben altra cosa, ma proprio calcisticamente parlando, l’uscita dalla Champions della Roma nei preliminari col Porto, ecco, nell’economia globale della stagione giallorossa, medio – lungo periodo, peserà assai. E il pur bravo mister Luciano Spalletti, colui il quale nei mesi scorsi diede una scossa positiva ai lupacchiotti romanisti, non è esente da colpe. Tuttaltro. E insieme al trainer, dietro la lavagna, di diritto ci va pure il direttore sportivo, altro calciofilo comunque capacissimo, Sabatini.

Sì perché la formazione iniziale della squadra, eccessivamente nervosa, a tratti irritante e con la testa tra le nuvole, quantomeno si è rivelata, col senno di poi naturalmente, starata e sballata, con elementi (scelti da chi?) schierati fuori ruolo e soprattutto a corto di condizione. Ergo Spalletti avrebbe dovuto calarsi nella parte, preparando l’evento parlando meglio e magari parlando e specchiandosi meno, con piglio più incisivo. Dall’esterno poi, beh l’impressione e che alcunimovimenti societari legati alla scelta dei nuovi acquisti, all’allenatore non siano garbate; così un dialogo proficuo e continuo tra direttore tecnico (nella fattispecie appunto Sabatini) e il coach manager servirebbe (presumibilmente), dalle parti di Trigoria e dintorni, come acqua al deserto. No?

Per chiudere, il capitano Francesco Totti, malinconicamente in panchina lo scorso martedì 23 agosto all’Olimpico, dalla fu Coppa dei Campioni meritava un commiato ben diverso. E meritava di giuocare almeno una manciata di minuti così per vedere l’effetto che avrebbe potuto fare e dare.

Stefano Mauri

 

 

Chi è Stefano Mauri

Stefano Mauri nato a Crema nel gennaio 1975, mese freddo e nebbioso per eccellenza. E forse anche per questo, per provare a guardare oltre la nebbia e per andare oltre le apparenze, con i suoi scritti prova a provocare, provocare per ... illuminare. Giornalista Free Lance, Sommelier, Food and Wine Lover, lettore accanito, poeta e Pierre appassionato, Stefano Mauri vive, lavora, scrive, degusta, beve e mangia un po' dappertutto. E ovunque si prefigge lo scopo di accendere se non una luce, beh almeno un lumino, che niente è come sembra, niente. Oltre a collaborazioni col mondo (il virtuale resta una buona strada, ma non è La Strada) web, Stefano Mauri, juventino postromantico e calciofilo disincantato, collabora con televisioni, radio e giornali più o meno locali. Il suo motto? Guardiamo oltre, che dietro le apparenze si cela il vero mondo.

Leggi anche

Higuain? Gonzalo segna e fa sognare, ergo che si fotta la sua dieta. No?

    Grasso? Ingordo? Poco attento all’alimentazione: intesa come quella sana, equilibrata, per così dire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Booking.com